AMORI CHE NON SANNO STARE AL MONDO

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

ITALIA, 2017 Regia:FrancescaComencini-Interpreti:LuciaMascino,ThomasTrabacchi Orario: 16,15 – 18,15 – 20,15 Drammatico/Commedia. Durata 92 min.

LUNEDI’ 24 SETTEMBRE

Claudia (Lucia Mascino) è una donna colta, bella, inquieta, ironica, geniale, eccessiva, che tende a stritolare le persone a cui vuol bene per la sua perenne insicurezza. Flavio (Thomas Trabacchi) è freddo e cinico, non accetta di farsi sorprendere dalla vita, e soprattutto di lasciarsi andare, preso da sentimenti che non controlla. Entrambi professori universitari, sono stati insieme per 7 anni, anni fatti di passione, grandi litigi, grande amore. Claudia lascia Flavio convinta che l’uomo tornerà, ma così non è e Claudia si ritrova sola con questo amore più grande di lei, convinta che un sentimento così non possa morire ma debba necessariamente trovare il modo di esistere e perdurare. Dal canto suo Flavio è stanco, ama ancora Claudia ma non riesce a scegliere la via della battaglia, non riesce ad accettare che un amore totalizzante come il loro non contempli tregue, anch’egli ostinato nel voler mantenere certe sue autonomie, rifiutando, ad esempio, un’ipotesi di paternità che non si coniuga con l’aspirazione materna di lei. Aiutata da Diana (Carlotta Natoli), l’amica di sempre, desiderata dalla giovane Nina (Valentina Bellè), Claudia trascorre i mesi senza Flavio cercando di convincere tutti della necessità del loro amore, incapace di accettarne la fine. Intanto Flavio ha conosciuto un’altra donna, Giorgia (Camilla Semino Favro), più giovane e più semplice nei suoi desideri. E’ forse per tutti il momento di andare avanti?…

Tutti i sentimenti vissuti da Claudia nei giorni dell’abbandono sono portati magistralmente sullo schermo da Lucia Mascino, vincitrice del Premio Anna Magnani per questa Sua Interpretazione al Bari International Film Fest. Lunedì 24 settembre speriamo di avere ospite in Sala l’Attrice Lucia Mascino.

E poiché il 27 settembre ricorre il 45° anniversario della scomparsa dell’indimenticabile “Nannarella”, si parlerà anche di ANNA e della Sua Maestria, alle 16,15, con il Film MOLTI SOGNI PER LE STRADE, Regia di Mario Camerini, con ANNA MAGNANI e Massimo Girotti, anno 1948, che quest’anno festeggia i 70 anni dall’uscita nelle Sale italiane.


Download scheda di approfondimento

  Amori che non sanno stare al mondo (565,8 KiB, 0 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube

Invito al Cinema 28^ Edizione – TITO E GLI ALIENI

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Ci siamo. La 28^ Edizione della Rassegna cinematografica “Invito al cinema” è finalmente ai nastri di partenza. L’inizio ufficiale è previsto per LUNEDÌ 17 SETTEMBRE e, come da tradizione, l’onore (e l’onere) dell’apertura è affidato ad un Film italiano, “Tito e gli alieni”, della Regista e Sceneggiatrice Paola Randi, a cui già 7 anni fa il Cineclub La dolce vita affidò la “responsabilità” dell’esordio con il suo Film precedente, “Into Paradiso” (2010). “Tito e gli alieni” è una commedia che utilizza la fantascienza per dimostrare che la fantasia può salvare il mondo. Un Film “che si fa voler bene”, pieno di trovate visive e di profondità, capace di farci guardare in alto con speranza, in un’epoca in cui si sta sempre con gli occhi a terra o sullo schermo del telefonino; un’opera che dimostra come le idee, la creatività e la passione valgano molto più di un budget sostanzioso.

  Inizio 28^ Rassegna (182,0 KiB, 38 hits)


ITALIA, 2018 Regia: Paola Randi Interpreti:Valerio Mastandrea, Clémence Poésy Orario: 16,15 – 18,15 – 20,15 Commedia/Fantascienza. Durata 92 min.

LUNEDI’ 17 SETTEMBRE

TITO E GLI ALIENI è una commedia che parla di uno scienziato napoletano (Valerio Mastandrea) che vive isolato dal mondo, in un camper accanto all’Area 51. Dopo aver insegnato all’università, si è trasferito in Nevada, vicino a Las Vegas, per lavorare a un progetto segreto per il governo degli Stati Uniti. Ma qualcosa è andato storto: la moglie è morta e lui passa le sue giornate disteso su un divano in mezzo al deserto, con una ricetrasmittente in mano nella speranza di captare un segnale dallo spazio, la voce della moglie che spera ancora di captare tra le stelle. Lo chiamano Professore e vive da solo, cercando la felicità nelle sue stelle. Una vita piatta e monotona rotta solo dal suo unico contatto con il mondo esterno, Stella (Clemence Poesy), una giovane wedding planner che organizza matrimoni per i turisti a caccia di alieni e gli porta la spesa. L’esistenza solitaria del Professore viene sconvolta dall’arrivo dei due nipoti da Napoli: Anita (Chiara Stella Riccio), di 16 anni, e Tito (Luca Esposito), di 7 anni, che il fratello Fidel (Gianfelice Imparato) gli ha affidato prima di morire. I due non hanno un altro posto dove andare e lo raggiungono pieni di sogni e speranze, convinti di trasferirsi a Las Vegas. Anita sogna un tuffo in piscina con Lady Gaga e Tito desidera sopra a ogni cosa di parlare ancora col suo papà. Invece si ritrovano in mezzo al nulla, in balia di uno zio sconclusionato e depresso, in un luogo misterioso in cui si dice vivano gli alieni …


Download scheda di approfondimento

  Tito e gli alieni (563,9 KiB, 4 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube

SMETTO QUANDO VOGLIO – AD HONOREM

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
REGIA: Sidney Sibilia SCENEGGIATURA: Sydney Sibilia, Francesca Manieri, Luigi Di Capua ATTORI: Edoardo Leo,Valerio Aprea, Luigi Lo Cascio, Libero De Rienzo, Giampaolo Morelli, Neri Marcoré, Greta Scarano. DURATA: 102 min. ORARIO: 18,15 – 20,15

REGIA: Sidney Sibilia SCENEGGIATURA: Sydney Sibilia, Francesca Manieri,
Luigi Di Capua ATTORI: Edoardo Leo,Valerio Aprea, Luigi Lo Cascio, Libero De Rienzo, Giampaolo Morelli, Neri Marcoré, Greta Scarano. DURATA: 102 min. ORARIO: 18,15 – 20,15

MERCOLEDI’ 18 LUGLIO

È passato un anno da quando la banda di Pietro Zinni (Edoardo Leo) è stata colta in flagranza di reato nel laboratorio di produzione Sopox e ognuno dei suoi componenti rinchiuso in un carcere diverso. Da Regina Coeli Pietro continua ad avvertire le autorità che il pazzo Walter Mercurio(Luigi Lo Cascio), ha sintetizzato gas nervino ed è pronto a compiere una strage, ma nessuno lo prende sul serio. Pietro era stato il primo a intuirlo. “Sopox è la formula del gas nervino. Ecco a cosa gli serviva un cromatografo. Sto pazzo si è messo a sintetizzare del gas nervino” aveva esclamato alla fine di Masterclass, anticipando le mosse di Ad Honorem. Dunque si fa trasferire a Rebibbia per incontrare il “Murena” (Neri Marcorè), che ha informazioni utili a intercettare lo stragista. Dopodiché Pietro intende rimettere insieme la banda di ricercatori universitari: le menti più brillanti in circolazione in perenne stato di disoccupazione (o detenzione): il chimico Alberto (Stefano Fresi), i due latinisti Mattia (Valerio Aprea) e Giorgio (Lorenzo Lavia), l’impacciato antropologo Andrea (Pietro Sermonti), il timido archeologo Arturo(Paolo Calabresi), l’avventato economista Bartolomeo (Libero De Rienzo), insieme con il dottor Giulio (Marco Bonini), il professor Lucio (Giampaolo Morelli) e l’avvocato Vittorio (Rosario Lisma). Riusciranno i nostri eroi a salvare la Città e anche “La Sapienza”…?


Download scheda di approfondimento

  Smetto quando voglio - Ad honorem (675,2 KiB, 28 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube

IL TUTTOFARE

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
REGIA:Valerio Attanasio SCENEGGIATURA:Valerio Attanasio ATTORI: Sergio Castellitto, Guglielmo Poggi, Elena Sofia Ricci DURATA:96 min.

REGIA:Valerio Attanasio SCENEGGIATURA:Valerio Attanasio ATTORI: Sergio Castellitto, Guglielmo Poggi, Elena Sofia Ricci DURATA:96 min.

MERCOLEDI’ 04 LUGLIO

Pur di ottenere un contratto presso lo studio legale del miglior penalista in circolazione, il chiarissimo professor Toti Bellastella (un magnifico Sergio Castellitto), il praticante legale Antonio Bonocore (un sorprendente Guglielmo Poggi), che lavora senza contratto e per 300 euro al mese, fa di tutto, compresa la spesa e la preparazione di pasti, precipitandosi ogni giorno dalla periferia di Roma al centro della Capitale, piegandosi ad ogni richiesta fino ad incrinare la propria dignità. Una volta appresi gli esiti dell’Esame di Stato, superato da Antonio con grande preparazione, Toti decide di premiare il suo zelo proponendogli un contratto e promettendogli il coinvolgimento nelle cause penali più rilevanti. Le cose sembrano filare lisce come l’olio, fino a quando Toti non presenta ad Antonio una piccola, trascurabilissima clausola: in cambio del contratto, il ragazzo dovrà sposare Isabelle (Maria Clara Alonso), la sua amante argentina, che ha bisogno di ottenere la cittadinanza italiana, senza svelare nulla a sua moglie Titti (Elena Sofia Ricci), una donna avara che gestisce un patrimonio di milioni di euro. Riuscirà Antonio a mediare fra la sua coscienza e il desiderio di affermarsi in un mondo dominato dalle raccomandazioni …?


Download scheda di approfondimento

  Il tuttofare (232,4 KiB, 45 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube

HOTEL GAGARIN

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
IMG-20180625-WA0027

Il Regista Simone Spada interverrà al Cinema MODERNO multisala di ANZIO tra i due Spettacoli in programmazione (ore 18,15 e ore 20,15). Intorno alle ore 20,00 introdurrà il Film e incontrerà gli Spettatori della Rassegna “GIOVANI AUTORI CRESCONO”. Siete tutti invitati a partecipare.

MERCOLEDI’ 27 GIUGNO

Mercoledì 27 GIUGNO il Regista Simone Spada interverrà alla Proiezione del suo Film “HOTEL GAGARIN”, in programmazione ad Anzio, al Cinema MODERNO multisala. HOTEL GAGARIN è il film d’esordio del Regista torinese, naturalizzato romano, Simone Spada. La Proiezione di HOTEL GAGARIN vuole anche “festeggiare” le 5 settimane dall’uscita nelle Sale cinematografiche italiane del Film e il soddisfacente risultato di 50.000 Spettatori che questo esordio ha totalizzato. HOTEL GAGARIN è una divertente commedia corale ma anche un delicato e poetico atto d’amore nei confronti del Cinema. Recita nel Film un Cast artistico di tutto rispetto: Claudio Amendola, Luca Argentero, Giuseppe Battiston, Barbora Bobulova, Silvia D’Amico, Philippe Leroy (in ordine rigorosamente alfabetico), un gruppo di Attori affiatato e ben assortito che ci porta con leggerezza nel mondo dei sogni e del Cinema. Il Regista Simone Spada ha scritto (insieme con Lorenzo Rossi Espagnet) e diretto il suo primo lungometraggio dopo un apprendistato – che proprio quest’anno festeggia il ventesimo anniversario – sui set, tra gli altri, di Claudio Amendola (“La mossa del pinguino”), Edoardo Leo (“Noi e la Giulia”), Claudio Caligari (“Non essere cattivo”), Gabriele Mainetti (“Lo chiamavano Jeeg Robot”), Ivano De Matteo (“La vita possibile”), tutti Film presentati nelle precedenti edizioni di “Invito al Cinema” e di “Giovani Autori crescono”.

IMG-20180625-WA0021Hotel Gagarin è una commedia ironica e intelligente che fa riflettere sorridendo. Il  senso del Film è racchiuso nella frase dello scrittore russo Lev Tolstoj che campeggia sul manifesto del lungometraggio: “Se vuoi essere felice, comincia”. Girato in Armenia, tra le nevi di un territorio sconosciuto e, sulle prime, inospitale, il Film diventa un “elogio della fuga” memore del tema portante di un altro lungometraggio, quel “Mediterraneo” del Regista Gabriele Salvatores con cui il Cineclub “La dolce vita” iniziò la programmazione della Rassegna “Invito al Cinema” nel lontano 12 novembre 1991.

HOTEL GAGARIN racconta la storia di cinque italiani con tanta voglia di cambiare vita che vengono convinti da un sedicente produttore a girare un film in Armenia. Da Roma partono: Nicola (Giuseppe Battiston), professore di storia idealista e incompreso; Elio (Claudio Amendola), elettricista con il compito di tecnico delle luci;  Sergio (Luca Argentero) fotografo scettico inseguito da spacciatori a cui deve del denaro;   Continue reading »