QUANTO BASTA

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

ITA., 2018

Regia: Francesco Falaschi
Interpreti: Vinicio Marchioni, Valeria Solarino, Luigi Fedele
Commedia. Durata 92 min.

LUNEDI’ 27 MAGGIO

Arturo (Vinicio Marchioni) è un cuoco stellato caduto in disgrazia a causa del suo carattere iroso e collerico, incline a cedere a distruttivi attacchi di rabbia distruttiva, che gli ha fruttato un arresto per percosse e lesioni aggravate. Pieno di astio e rancore, Arturo è un uomo profondamente infelice, incapace di realizzare i suoi progetti. La pena alternativa che gli è stata comminata è quella di insegnare a cucinare ad un gruppetto di ragazzi autistici affidati ai servizi sociali e supervisionati dalla bella psicologa Anna (Valeria Solarino). Nel gruppetto spicca Guido (Luigi Fedele, era il padre adolescente di “Piuma”), un ragazzo con Sindrome di Asperger, una condizione che gli rende difficoltoso creare un rapporto con le altre persone. Guido ha un talento innato per l’alta cucina, è un aspirante chef, dotato di quello che Arturo definisce “il palato assoluto”, e chiede ad Arturo di fargli da tutor per un concorso culinario: uno di quelli che lo chef odia e che hanno partorito fenomeni mediatici come il suo acerrimo rivale, il “simil-Cracco” Daniel Marinari (Nicola Siri). Riusciranno Arturo e Guido ad aiutarsi a vicenda a superare i rispettivi limiti comportamentali…?


Download scheda di approfondimento

  Quanto basta (97,1 KiB, 13 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube

MOSCHETTIERI DEL RE – LA PENULTIMA MISSIONE

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

ITALIA, 2018
Regia: Giovanni Veronesi
Interpreti: PierFrancesco Favino, Rocco Papaleo,Valerio Mastandrea Orario: (*)
Commedia. Durata 109 min.

LUNEDI’ 20 MAGGIO

1650 (o suppergiù). Dopo trent’anni di onorata attività al servizio della casa reale i quattro moschettieri hanno abbandonato il moschetto e sono invecchiati: D’Artagnan (Pierfrancesco Favino) fa il guardiano di porci e ha il gomito dello spadaccino; Athos (Rocco Papaleo) si diletta con incontri erotici bisex ma ha un braccio arrugginito e un alluce valgo; Aramis (Sergio Rubini) fa l’abate in un monastero e non tocca più le armi; e Porthos (Valerio Mastandrea), dimagrito e depresso (ma lui precisa: “triste e infelice”), è schiavo dell’oppio e del vino. Ciò nonostante quando la regina Anna d’Austria (Margherita Buy), che governa una Francia devastata dalle guerre di religione al posto del dissennato figlio Luigi XIV (Marco Todisco), li convoca per affidare loro un’ultima missione (anzi, la penultima missione recita il sottotitolo, perché gli eroi non muoiono mai) per contrastare i malefici piani del cardinal Mazzarino (Alessandro Haber), che si accanisce contro gli ugonotti di Francia, i moschettieri risalgono a cavallo, di nuovo tutti per uno, e uno per tutti …


Oggi è un gran giorno per il Cineclub La Dolce Vita.

La grande notizia è che MARCO TODISCO, che nel film interpreta il giovane sovrano Luigi XIV, il futuro Re Sole, sarà presente dalle ore 20 nella Sala Medium del Cinema Multisala Moderno di Anzio,  Con lui il Cineclub La Dolce Vita parlerà di cosa significa entrare nel mondo dello spettacolo a 8 anni. A quell’età risale la prima apparizione di Marco Todisco in TV, nella serie televisiva “I Cesaroni”. Poi, a 11 anni, esordisce al Cinema con il Film “Questione di cuore”, Regia di Francesca Archibugi.
Gli orari degli Spettacoli sono i consueti: 16,15 ~ 18,15~ 20,15.

L’intervento di Marco Todisco è previsto alle ore 20. Vi aspettiAMO! 


Download scheda di approfondimento

  Moschettieri del re (219,5 KiB, 10 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube

IL VIZIO DELLA SPERANZA

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

ITALIA, 2018
Regia: Edoardo De Angelis
Interpreti: Pina Turco, Marina Confalone Orario: 16,15 – 18,15 – 20,15 Drammatico. Durata 90 min.

LUNEDI’ 15 APRILE

Il Natale è alle porte anche a Castel Volturno, dove la speranza sembra non avere diritti e possibilità. Le luci illuminano le case ma non il cuore di Maria (Pina Turco, la moglie del regista), che porta il cappuccio sulla testa e non ama il suo corpo nudo; al guinzaglio sempre un pit bull femmina che non ha nome e non abbaia mai. Maria ha un segreto tragico alle spalle, è stata una Ofelia bambina salvata dalle acque, biblicamente, una di quelle figurine da trovare sui quadri degli ex voto nelle chiese, di miracolati dipinti alla meno peggio; e una famiglia praticamente allo sfascio, con la madre Alba (Cristina Donadio) che ha bisogno di lei. Maria gestisce attivamente un traffico di neonati guidato da Zi’ Marì (Marina Confalone), un’anziana boss eroinomane, che parla con la saggezza degli spietati. Per lei, la ragazza fa da Caronte nelle acque del mercato di corpi e di vite, in una terra storta, maledetta e avvelenata da essere umani “cuore di cane” (quanta parentela con l’universo disumanizzato del “canaro” di “Dogman”). Maria, quando si accorge di portare in grembo un bambino che lì non dovrebbe essere, opera di chissà chi, che sfida le leggi della fisiologia, dell’opportunità, della vita stessa, prende a difenderlo fino a fuggire via per farlo nascere …


Download scheda di approfondimento

  Il vizio della speranza (92,4 KiB, 41 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube

NOTTI MAGICHE

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)

ITALIA, 2018
Regia: Paolo Virzì
Interpreti: Mauro Lamantia, Irene Vetere
Orario: 16,05 – 18,10 – 20,15
Commedia. Durata 125 min.

LUNEDI’ 11 MARZO

Siamo a Roma, la notte del 3 luglio 1990. Si sta giocando la prima semifinale del mondiale di calcio Italia-Argentina. Mentre Serena sbaglia il rigore che manda in finale Maradona, un’auto finisce nel Tevere. A bordo un noto produttore cinematografico sull’orlo del fallimento, Leandro Saponaro (Giancarlo Giannini) che viene ripescato morto ma a ucciderlo non è stata l’acqua e nemmeno l’impatto. Giusy Fusacchia (Marina Rocco), ragazza coccodè e amante del Saponaro, giura che ad ammazzarlo sono stati tre aspiranti sceneggiatori: Eugenia Malaspina (Irene Vetere), rampolla di una famiglia bene, nevrotica e introversa; Antonio Scordia (Mauro Lamantia), meridionale, colto e affettato quanto ingenuo; Luciano Ambrogi (Giovanni Toscano), livornese esuberante e bramoso, arrogante e maschilista. Tutti e tre finalisti al prestigioso premio Solinas (dedicato alla scrittura per il cinema), si conoscono alla cerimonia di assegnazione. Il premio viene dato ad Antonio. Eugenia ospita entrambi i ragazzi a casa sua e in qualche modo tutti e tre sognano di scrivere la sceneggiatura che cambierà le loro vite. Finiranno invece al comando dei carabinieri a raccontare la loro versione dei fatti …!


Download scheda di approfondimento

  Notti magiche (182,8 KiB, 33 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube

TROPPA GRAZIA

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

ITALIA, 2018
Regia: Gianni Zanasi
Interpreti: Alba Rohrwacher, Elio Germano
Orario: 16,15 – 18,15 – 20,15
Commedia. Durata 110 min.

LUNEDI’ 04 MARZO

In una piccola cittadina della provincia veneta, Lucia (Alba Rohrwacher) è una geometra specializzata in rilevamenti catastali, nota per la pignoleria con cui insiste nel “fare le cose per bene”. La sua vita, però, è tutto fuorché precisa: a 18 anni ha avuto una figlia, Rosa (Rosa Vannucci), da un amore passeggero, ha appena chiuso una relazione pluriennale con Arturo (Elio Germano); il suo lavoro precario non basta ad arrivare a fine mese. Approfittando della sua vulnerabilità economica, Paolo (Giuseppe Battiston), il sindaco del paese, le affida il compito di effettuare un rilevamento su un terreno dove un imprenditore vuole costruire un impero immobiliare. Ma su quel terreno incombe un problema che Lucia individua immediatamente, anche se non ne vede con chiarezza i contorni. Un giorno a Lucia appare la Madonna (Hadas Yaron), e le dice di bloccare i lavori per la costruzione del grande centro commerciale che potrebbe portare una cospicua iniezione di denaro e di lavoro nella zona, per far edificare proprio lì una chiesa. Lucia non si sente affatto benedetta dall’apparizione ma anzi fa di tutto per sottrarsi a quella “sfiga”. Lei che insegna alla figlia che “i problemi non si sollevano, si affrontano”, si ritrova fra le mani la Madre di tutti i guai: una figura femminile che non accetta altro che la Verità …


Download scheda di approfondimento

  Troppa grazia (123,7 KiB, 27 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube