Conclusione 15^ Rassegna “Giovani Autori Crescono”

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

GAC2017_okRASSEGNA “GIOVANI AUTORI CRESCONO” 2017
15a EDIZIONE

Mercoledì 26 luglio, con la proiezione del Film SMETTO QUANDO VOGLIO – MASTERCLASS, del Regista Sidney Sibilia, si è conclusa la 15^ Edizione del Festival  “GIOVANI AUTORI CRESCONO – NUOVI REGISTI DEL CINEMA ITALIANO”. La Rassegna, organizzata dal Cineclub La Dolce Vita di Anzio/Nettuno, è stata ospitata del Cinema Moderno di Anzio, grazie all’appoggio incondizionato degli esercenti della Multisala e soprattutto della Signora Laura Leoni, a cui va il più sentito ringraziamento da parte del Cineclub e da tutti Coloro che amano il Cinema d’Autore. La Selezione ha ospitato Opere di Registi che hanno al loro attivo fino a tre Film, nella convinzione che ogni Opera debba trovare il suo Pubblico e scopo dei Cineclub è quello di farli incontrare. Le Proiezioni affollatissime ai sei lungometraggi prevedevano una votazione da parte del Pubblico per assegnare un Riconoscimento al Film che avesse riscosso il maggior gradimento da parte degli Spettatori.

•REGIA: Francesco Bruni • SCENEGGIATURA: Francesco Bruni • ATTORI: Giuliano Montaldo, Andrea Carpenzano • DURATA: 106 Min. • ORARIO: 18,15 – 20,15

• REGIA: Francesco Bruni
• SCENEGGIATURA: Francesco Bruni
• ATTORI: Giuliano Montaldo, Andrea Carpenzano

Il Premio del Pubblico di questa Edizione del Festival “GIOVANI AUTORI CRESCONO – NUOVI REGISTI DEL CINEMA ITALIANO” è andato al Film TUTTO QUELLO CHE VUOI del Regista e Sceneggiatore FRANCESCO BRUNI. Secondo classificato, di stretta misura, il Film “Acqua di marzo”, del Regista Ciro De Caro, a cui è stato comunque assegnato un Premio Speciale da parte del Cineclub all’Autore e al Cast, la Sceneggiatrice ed Attrice Rossella D’Andrea e l’Attore principale Roberto Caccioppoli.
Francesco Bruni, Sceneggiatore e Regista di grandissima qualità, ha iniziato a farsi strada nel Cinema nel 1991, come co-autore dello script del Film “Condominio” di Felice Farina. La notorietà è arrivata nel 1994, quando è iniziata la collaborazione con il Regista Paolo Virzì, con cui Francesco Bruni ha scritto quasi tutti i film, ad iniziare da quello di esordio, “La bella vita” (con cui, nel 1995, il Cineclub iniziò l’avventura di “Giovani Autori crescono”) e, in veste di sceneggiatore, come artefice del maggior successo italiano nella serialità tv, quello del Commissario Montalbano. Francesco Bruni è passato alla regia nel 2011 con “Scialla!”, il Film più premiato di quell’anno, con il “Controcampo” al Festival di Venezia (dove il Film era stato presentato), il David di Donatello e il Nastro d’Argento 2012. A “Scialla!” ha fatto seguito “Noi 4” (2014), storia di una coppia in crisi alla vigilia degli esami di terza media del figlio e, quest’anno, TUTTO QUELLO CHE VUOI. La storia del giovanotto trasteverino sfaccendato e ignorante (Andrea Carpenzano) che accetta di malavoglia il compito di fare compagnia ad un vedovo 85enne, poeta smemorato (lo storico cineasta Giuliano Montaldo, tornato attore come in gioventù), per trarne molti insegnamenti e regalare all’anziano signore gli ultimi brividi di vitalità, ha entusiasmato gli spettatori della Rassegna, al punto da spingerli ad un sentito applauso al momento dei titoli di coda del Film. TUTTO QUELLO CHE VUOI è un romanzo di formazione: l’incontro tra i protagonisti aiuta il ragazzo e i suoi amici a passare la linea d’ombra della maturità mentre risveglia, nella dolente vecchiaia dell’anziano, i ricordi più felici. Francesco Bruni, ancora una volta, parte dall’autobiografia (la sofferenza per il morbo di Alzheimer di cui soffre suo padre e la curiosità per una Roma dove la signorilità di Via Dandolo va a braccetto con l’arroganza dei giovani fannulloni del bar San Calisto) per allargare lo sguardo a ciò che sta fuori da lui, con una misura, un’accuratezza e un’empatia che ci rimandano a grandi nomi di Sceneggiatori del passato come Suso Cecchi d’Amico, Mario Monicelli e la coppia Age e Scarpelli.

Francesco_BruniFrancesco Bruni dovrebbe (il condizionale è d’obbligo, considerando il grande anticipo di questo “annuncio”) essere ospite del Cineclub La Dolce Vita, Lunedì 18 Settembre, per ricevere il Premio del Pubblico e, contestualmente, partecipare ad una Giornata cinematografica a Lui dedicata, che prevede una piccola “Personale” dei Suoi Film: “Ovosodo” da lui scritto, diretto da Paolo Virzi, che quest’anno festeggia il ventennale dall’uscita nelle Sale cinematografiche italiane; “Noi 4”, secondo Film di Bruni, inedito nella nostra zona, e, ancora una volta, TUTTO QUELLO CHE VUOI. Affinché anche noi, che abbiamo amato spassionatamente questo Film, si possa dire, parafrasando Giorgio, il Poeta protagonista della storia: “Tutto quello che vuoi: e fu quello il saluto. Tutto quello che voglio alla fine l’ho avuto”…!

(a cura del cineclub “La Dolce Vita”)

SMETTO QUANDO VOGLIO – MASTERCLASS

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
•REGIA: Sidney Sibilia •	SCENEGGIATURA: S. Sibilia, F. Manieri, L. Di Capua  •	ATTORI: Edoardo Leo, Libero De Rienzo, Valerio Aprea  •	DURATA: 118 Min. ORARIO: 18,15 – 20,15

• REGIA: Sidney Sibilia
• SCENEGGIATURA: S. Sibilia, F. Manieri, L. Di Capua
• ATTORI: Edoardo Leo, Libero De Rienzo, Valerio Aprea
• DURATA: 118 Min.
ORARIO: 18,15 – 20,15

MERCOLEDI’ 26 LUGLIO

La Banda dei Ricercatori è tornata. Se nel primo film, per sopravvivere, Pietro e i suoi colleghi avevano lavorato alla creazione di una droga legale, finendo in prigione; adesso è proprio la Legge ad aver bisogno di loro. L’associazione a delinquere “con il più alto tasso di cultura di sempre” si ricostituisce quando l’Ispettore Paola (Greta Scarano) offre al detenuto Pietro (Edoardo Leo) uno sconto di pena e a tutto il Gruppo una fedina penale pulita, a patto che aiutino le forze dell’ordine a vincere la battaglia contro le smart drug. Così, l’insieme di laureati formato da l’economista Bartolomeo (Libero De Rienzo), l’archeologo Arturo (Paolo Calabresi), l’antropologo Andrea (Pietro Sermonti), il chimico Alberto (Stefano Fresi), gli esperti di semiotica ed epigrafia latina Giorgio (Lorenzo Lavia) e Mattia (Valerio Aprea), costretti a vivere di espedienti in un’Italia che non sa che farsene della loro cultura, per portare a termine questa missione dovrà rinforzarsi, riportando in Italia nuove reclute tra i tanti “cervelli in fuga” scappati all’estero. Per realizzare l’impresa si affideranno all’aiuto di Lucio (Giampaolo Morelli), che si è trasferito in Nigeria per smerciare armi low cost ai signori della guerra, e all’avvocato Vittorio (Rosario Lisma), specializzato in diritto canonico. Pietro, però, non può rivelare nulla del suo incarico alla compagna Giulia (Valeria Solarino), incinta del loro primo figlio, ed è costretto ad inventare con lei bugie sempre più colorite. La banda si troverà ad affrontare molti imprevisti e nemici sempre più cattivi, tra inseguimenti, esplosioni, assalti, come al solito “stupefacenti“…


Download scheda di approfondimento

  Smetto quando voglio - Masterclass (313,9 KiB, 13 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube

LASCIATI ANDARE

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
• REGIA: Francesco Amato • SCENEGGIATURA: Francesco Bruni • ATTORI: Toni Servillo, Carla Signoris • DURATA: 102 Min. • ORARIO: 18,15 – 20,15

• REGIA: Francesco Amato
• SCENEGGIATURA: Francesco Bruni
• ATTORI: Toni Servillo, Carla Signoris
• DURATA: 102 Min.
• ORARIO: 18,15 – 20,15

MERCOLEDI’ 19 LUGLIO

Giovanna (Carla Signoris) dalla quale non divorzia legalmente per non pagare la parcella dell’avvocato, la quale continua a cucinargli e fargli il bucato. A lavoro ascolta i suoi clienti passivamente; con gli anni la lucidità è diventata indifferenza e il distacco noia. La sua pigrizia è proverbiale, la sua tirchieria non riguarda solo il denaro ma anche le energie vitali, che conserva come se dovessero servirgli per qualche esistenza successiva. Quel che si dice un’esistenza avara d’emozioni, che Elia sublima mangiando dolci di nascosto e in gran quantità, finché un giorno, a causa di un lieve malore, è costretto a mettersi a dieta e a iscriversi in palestra. È così che nella sua vita irrompe Claudia (Veronica Echegui), un’improbabile personal trainer buffa ed eccentrica, con il culto del corpo, nessun timore reverenziale per i cervelloni fuori forma come Elia e un’innata capacità di trascinare nei suoi casini chiunque le capiti a tiro. La ragazza è ciarliera, gravemente incolta, irresistibilmente deliziosa, emotivamente instabile ma dotata di una capacità speculare a quella di Elia: lui ristruttura le menti, lei i corpi. La sua vita è un caos: è la madre single di una bambina irrequieta, è sommersa da problemi economici e viene minacciata dalla moglie gelosa del titolare della palestra con cui intrattiene una relazione extraconiugale. Inutile dire che tra la strana coppia nascerà una grande amicizia, che aiuterà a capire ad Elia che forse a essere davvero in crisi è il suo ego e non il suo corpo…


Download scheda di approfondimento

  Lasciati andare (295,8 KiB, 14 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube

TUTTO QUELLO CHE VUOI

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
•REGIA: Francesco Bruni • SCENEGGIATURA: Francesco Bruni • ATTORI: Giuliano Montaldo, Andrea Carpenzano • DURATA: 106 Min. • ORARIO: 18,15 – 20,15

• REGIA: Francesco Bruni
• SCENEGGIATURA: Francesco Bruni
• ATTORI: Giuliano Montaldo, Andrea Carpenzano
• DURATA: 106 Min.
• ORARIO: 18,15 – 20,15

MERCOLEDI’ 12 LUGLIO

Alessandro (il bravo esordiente Andrea Carpenzano) ha ventidue anni, è trasteverino, ha lasciato da tempo gli studi e trascorre il suo tempo al bar con i suoi amici Riccardo (Arturo Bruni), Tommi (Emanuele Propizio) e Leo (Riccardo Vitiello). I ragazzi non hanno nessun obiettivo nella vita, se non quello di bighellonare, giocare alla playstation, fumare canne e controllare il loro “territorio”. Giorgio (l’eccellente, glorioso regista 87enne Giuliano Montaldo) è un Poeta dimenticato, testimone della Seconda Guerra mondiale, un intellettuale che non ha mai guadagnato grandi fortune ma che è stato amico di Sandro Pertini e ha vissuto grandi slanci e potenti passioni prima di essere colpito dal morbo di Alzheimer, che a poco a poco lo sta privando della lucidità. Giorgio è ospite di una generosa padrona di casa, Laura (una bravissima Raffaella Lebboroni) che, accortasi col tempo della sua crescente vulnerabilità, si convince che l’uomo abbia bisogno di qualcuno che lo accudisca, una sorta di accompagnatore per le passeggiate pomeridiane. Gli propone così la compagnia di Alessandro, un ragazzo piuttosto rozzo, testardo e litigioso. Con l’arrivo del ragazzo, la vita solitaria di Giorgio, chiuso nel suo dolore dopo la perdita della moglie, cambia. Si riempie di gioventù, di partite a poker e con la playstation, di sigarette e avventure. Alessandro e Giorgio sono due tipi inconciliabili per età, cultura, storie personali e modi di essere e di parlare, ma, una volta chiamato ad occuparsi di Giorgio, Alessandro finisce con l’incuriosirsi sempre di più alla sua vita. I versi delle poesie di Giorgio si alternano alle parole di un articolo del Corriere dello sport. Con il passare dei giorni, dalla confusa memoria di Giorgio emerge un ricordo legato al suo salvataggio durante la guerra da parte degli Americani, tracce per una vera e propria caccia al tesoro che incuriosisce progressivamente Alessandro e accende la cupidigia dei suoi amici che pensano di trovare chissà quale bottino …


Download scheda di approfondimento

  Tutto quello che vuoi (264,6 KiB, 22 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube

LA RAGAZZA DEL MONDO

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Donatello 2017 come Miglior Regista esordiente.  •REGIA: Marco Danieli •	SCENEGGIATURA: Marco Danieli, Amtonio Manca •	ATTORI: Sara Serraiocco, Michele Riondino  •	DURATA: 101 Min.  •	ORARIO: 18,15 – 20,15

Donatello 2017 come Miglior Regista esordiente.
• REGIA: Marco Danieli
• SCENEGGIATURA: Marco Danieli, Amtonio Manca
• ATTORI: Sara Serraiocco, Michele Riondino
• DURATA: 101 Min.
• ORARIO: 18,15 – 20,15

MERCOLEDI’ 05 LUGLIO

Giulia (Sara Serraiocco) frequenta l’ultimo anno di liceo ed è una studentessa modello in matematica. Con i numeri ci sa fare fin troppo bene, ma non sa cosa ne sarà di lei dopo la maturità. Giulia, infatti, non è una ragazza come tutte le altre. Mite, sostenuta dalla propria fede, se ne sta in un mondo antico, sospeso, ovattato, scandito dai rituali imposti dalla comunità di Testimoni di Geova a cui appartiene. Non ci sono sfumature nella vita di Giulia, le uniche possibilità sono quelle definite dalle rigide regole della Congregazione. Niente contatti con chi appartiene al “mondo di fuori” e niente Università perché potrebbe sottrarre del tempo alla preghiera, alle adunanze, al proselitismo porta a porta, alla lettura dei testi sacri: le dovrà bastare un lavoro nell’azienda di famiglia. Libero (Michele Riondino) è un giovane spiantato che si arrangia vivendo di spaccio e piccoli espedienti, un ribelle romantico e intelligente, in rapporto conflittuale con la famiglia. Con Libero, Giulia scopre il gusto di poter scegliere a quale mondo appartenere, capisce che la vita ha delle zone d’ombra ed è il frutto di un’interminabile succedersi di possibilità. Sottoposta all’inquisitorio interrogatorio di Giacomo (Pippo Delbono), anziano della Congregazione, alla fine decide di fuggire insieme a Libero. Viene disassociata: nemmeno la sua famiglia le rivolgerà più la parola. Comincia la sua vita “nel mondo”…


Download scheda di approfondimento

  La ragazza del mondo (302,0 KiB, 17 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube