STILL ALICE

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
USA, 2014 Regia: Richard Glatzer, Wash Westmoreland Interpreti: Julianne Moore, Kristen Stewart Orario: 16,15 – 18,15 – 20,15 Drammatico. Durata 99 min

USA, 2014 Regia: Richard Glatzer, Wash Westmoreland Interpreti: Julianne Moore, Kristen Stewart Orario: 16,15 – 18,15 – 20,15 Drammatico. Durata 99 min

LUNEDI’ 14 MARZO 2016

Alice Howland (una splendida Julianne Moore) è una rinomata linguista il cui lavoro è rispettato in tutte le Università degli Stati Uniti e gira spesso il Paese tenendo convegni sull’argomento. Ama il suo lavoro e vi si dedica con passione, così come a suo marito John (Alec Baldwin) e ai suoi tre figli: la figlia maggiore Anna (Kate Bosworth), madre di 2 bambini, nuovamente incinta; Tom (Hunter Parrish), laureando in Medicina e Lydia (Kristen Stewart), attrice alle prime armi dal carattere difficile. La vita di Alice si potrebbe dire perfetta, fino a quando, un giorno, si accorge che la sua memoria non è più quella di una volta e che, poco alla volta, inizia a dimenticare le parole. Qualche giorno dopo, mentre fa jogging all’interno del campus, dimentica la strada e si sente completamente persa. Terrorizzata dall’idea di avere un tumore al cervello, Alice contatta un neurologo e il medico avanza una ipotesi ancora più devastante: Alzheimer precoce che, nel suo caso, è addirittura ereditario. A questo punto Alice si ritrova costretta a dirlo a tutta la sua famiglia e iniziare a pensare a come affrontare la cosa. Ogni manifestazione del suo male la spinge ad avvinghiarsi con tutta se stessa ai brandelli di passato con cui tenta di puntellare la sua convinzione più minacciata: “Sono ancora Alice” (traduzione del titolo originale del film). Le difficoltà nel linguaggio e la perdita della memoria non le impediscono comunque di lottare, trattenendo ancora un po’ la donna meravigliosa che è e che ha costruito tutta la vita…


Download scheda di approfondimento

  Still Alice (240,6 KiB, 229 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube

VERGINE GIURATA

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
IT, 2015 Regia: Laura Bispuri Interpreti: Alba Rohrwacher, Lars Eidinger Orario: 16,15 – 18,15 – 20,15 Drammatico. Durata 90 min.

IT, 2015 Regia: Laura Bispuri Interpreti: Alba Rohrwacher, Lars Eidinger Orario: 16,15 – 18,15 – 20,15 Drammatico. Durata 90 min.

LUNEDI’ 7 MARZO 2016

Hana (un’intensa Alba Rohrwacher) è un’orfana albanese che viene accolta da bambina in casa dagli zii e cresce con la cugina-sorella Lila (Flonja Kodheli), più o meno della sua età. Le ragazze crescono sulle montagne, in uno di quei luoghi in cui il tempo sembra quasi essersi fermato e in cui tradizione e leggi arcaiche non scritte vengono ancora rigorosamente rispettate. Lì vige una cultura maschilista, basata sull’onore, che non riconosce alle donne alcuna libertà; padri, fratelli e mariti hanno su figlie, sorelle e mogli un vero e proprio potere di vita e di morte. Hana, però, è uno spirito ribelle e vorrebbe essere libera. Rifiuta le imposizioni, il fatto che alle donne non è permesso uscire da sole, parlare prima degli uomini, guidare, avere un’opinione, in una parola, vivere. Per sfuggire al suo destino, Hana si appella proprio alla legge della sua terra, il Kanun, un diritto civile parallelo, attivo tra i montanari albanesi, i quali, in mancanza di figli maschi, possono spingere una donna ad autoproclamarsi uomo, rinnegando tutti gli aspetti del femminile e acquisendo così i diritti degli uomini. Hana decide allora di diventare una “Vergine giurata”: giura di rimanere illibata, prende il nome di Mark e si fa uomo, ottenendo così gli stessi diritti dei maschi, ma rinunciando alla sua femminilità e ad ogni forma di amore. Un cambiamento radicale, una costrizione corporea che si esprime in vestiti larghi e fasce che nascondono il seno, a cancellare una femminilità maledetta. Dopo 10 anni vissuti tra i monti, in piena crisi di identità, Mark/Hana decide di abbandonare tutto e raggiungere a Bolzano la sorellastra Lila che, per evitare un matrimonio combinato, era scappata dall’Albania. L’arrivo in Italia coincide con un viaggio estremamente complesso per ritrovare la sua identità, non solo sessuale, ma anche di donna…


Download scheda di approfondimento

  Vergine giurata (272,2 KiB, 211 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube

SELMA

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
G.B./USA, 2014 Regia: Ava DuVernay Interpreti: Tim Roth, David Oyelowo Orario: 17,30 – 20,00 Drammatico/Storico. Durata 128 min.

G.B./USA, 2014 Regia: Ava DuVernay Interpreti: Tim Roth, David Oyelowo Orario: 17,30 – 20,00 Drammatico/Storico. Durata 128 min.

LUNEDI’ 29 FEBBRAIO 2016

È il 1964. Alle spalle del 35enne Martin Luther King (David Oyelowo) ci sono le tante battaglie per i Diritti Civili, il Nobel per la Pace e il famoso discorso “I Have A Dream“. Nonostante la segregazione razziale fosse formalmente abolita, la vita dei neri del Sud era in continuo pericolo, a causa della violenza dei bianchi che impediva di iscriversi alle liste elettorali e prendere parte alla vita pubblica del Paese. King ne parla con il presidente Johnson (Tom Wilkinson) ma senza risultati significativi. Decide così di partire da Selma, nel cuore dell’Alabama bianca governata dal luciferino Wallace (Tim Roth), per iniziare la lotta pacifica e spingere la protesta degli afroamericani con delle Marce fatte nel tentativo di forzare la mano al presidente Johnson. King, contraltare cristiano alla risposta violenta propugnata da Malcolm X e dal suo Movimento, sapeva però che non si poteva aspettare oltre, non era disposto a cedere o ad aspettare diplomaticamente tempi migliori. Fu così che, mettendo a rischio la sua vita, decise di andare avanti con la Marcia, vissuta dai politici, dalla gente e dalla polizia locale come una intollerabile provocazione. Quando domenica 7 marzo 1965 i manifestanti arrivarono alla fine dell’Edmund Pettus Bridge, la polizia, schierata in assetto da battaglia, senza alcuna provocazione, caricò violentemente uomini e donne, lasciando al suolo un morto e oltre 50 feriti. La BloodySunday di Selma fu portata dalla tv in tutte le case americane e l’indignazione che salì nel Paese fece sì che alla marcia successiva ci fossero persone di ogni religione e colore….

 


Download scheda di approfondimento

  Selma (157,7 KiB, 217 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube

LA FAMIGLIA BELIER

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
FR, 2014 Regia: Eric Lartigau Interpreti: Karin Viard, Francois Damiens Orario: 16,15 – 18,15 – 20,15 Commedia. Durata 106 min.

FR, 2014 Regia: Eric Lartigau Interpreti: Karin Viard, Francois Damiens Orario: 16,15 – 18,15 – 20,15 Commedia. Durata 106 min.

LUNEDI’ 22 FEBBRAIO 2016

Rodolphe Bélier (François Damiens), padre burbero ma di gran cuore e sua moglie Gigi (Karin Viard), mamma civettuola e un po’ svampita, tutti e due sordomuti, sono agricoltori e hanno una fiorente tenuta agricola in Normandia. Il loro figlio minore, Quentin, (Luca Gelberg, l’unico vero sordomuto nel cast) è anche lui sordo, mentre Paula (Louane Emera), la loro figlia maggiore di sedici anni, sente ed è un’indispensabile interprete con la lingua dei segni per tutta la sua famiglia. Aiuta nella vita quotidiana, quando si tratta di rispondere al telefono, per trattare con il loro banchiere o tradurre una consultazione con il medico e al mercato cittadino, dove ogni domenica i Bélier vendono formaggio. Paula, divisa tra casa e liceo, scopre a scuola di avere una voce che è un dono naturale e il suo Maestro di canto vorrebbe mandarla alla migliore scuola parigina, ma i genitori faticano ad accettare il distacco, perché per loro è ancora una bambina ed è la mediatrice con il resto del mondo. Indecisa sul da farsi, restare con la sua famiglia o seguire la sua vocazione, Paula cerca un compromesso impossibile tra il desiderio di spiccare il volo con le proprie ali e la paura di ferire i propri cari. Ma con un talento esagerato e una famiglia irragionevole niente è davvero perduto….

LA FAMIGLIA BÉLIER ha avuto 7 milioni di spettatori in Patria, 5 Nomination, tra le più importanti, ai Premi César (gli Oscar francesi) 2015. Ha vinto il Premio del pubblico al Sarlat Film Festival.


Download scheda di approfondimento

  La famiglia Belier (245,8 KiB, 234 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube

TENERAMENTE FOLLE

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

USA, 2015 Regia: Maya Forbes Interpreti: Mark Ruffalo, Zoe Saldana Orario: 16,15 – 18,15 – 20,15 Commedia/Drammatico. Durata 90 min.

LUNEDI’ 15 FEBBRAIO 2016

Boston, 1978. Cameron (Mark Ruffalo) e Maggie (Zoe Saldana) si sono innamorati nel bel mezzo dell’eroica stagione studentesca e hanno avuto due figlie, Amelia (Imogene Wolodarski, figlia della regista) e Faith (la piccola Ashley Aufderheide). Cam viene da una famiglia importante e ricca di Boston; Maggie ha la pelle nera e non vive nell’agiatezza. Lui è un padre affettuoso e un marito innamorato ma ha una grave patologia psichiatrica: il disturbo bipolare o maniaco-depressivo, non riesce a mantenere un lavoro ed ha appena avuto un esaurimento nervoso; l’instabilità emotiva lo rende un marito e un padre inaffidabile. Per migliorare le proprie possibilità di ottenere un lavoro remunerativo e quelle di Amelia e Faith di ricevere un’istruzione adeguata, Maggie accetta una borsa di studio a New York. La donna deve decidere se trasferirsi lì con le figlie o assumersi un rischio molto alto: quello di lasciare le bambine con il padre. Di comune accordo, i genitori decidono per la seconda soluzione. Grazie alla sua inesauribile fantasia, Cam si rivela un padre divertentissimo e un fantastico compagno di giochi. Il ménage è un disastro, eppure l’amore resiste, più forte di tutto…


Download scheda di approfondimento

  Teneramente folle (219,8 KiB, 213 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube