LA BATTAGLIA DEI SESSI

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
GRAN BRETAGNA/USA, 2017 Regia: Jonathan Dayton, Valerie Faris Interpreti: Emma Stone, Steve Carell Commedia. Durata 121 min. Orario: 16,10 – 18,15 – 20,20

GRAN BRETAGNA/USA, 2017
Regia: Jonathan Dayton, Valerie Faris
Interpreti: Emma Stone, Steve Carell
Commedia. Durata 121 min.
Orario: 16,10 – 18,15 – 20,20

LUNEDI’ 12 MARZO

Billie Jean King (Emma Stone), tennista californiana e campionessa in carica, combatte per ottenere, a parità di mansioni, la stessa retribuzione dei colleghi. Ma al debutto degli anni Settanta le cose non sono così semplici. Sposata con Larry King (Austin Stowell), ma innamorata di Marilyn Barnett (Andrea Riseborough), Billie è impegnata a risolversi sul fronte privato e su quello pubblico, dove accetta e affronta la sfida lanciata da Bobby Riggs (Steve Carell), ex campione a riposo. Machista e accanito scommettitore, Riggs vuole dimostrare sul campo la supposta superiorità maschile. Il 20 settembre 1973 all’Astrodomo di Houston in Texas va in scena “la battaglia dei sessi“, la partita di tennis più famosa della storia. La posta in gioco: centomila dollari e un set guadagnato all’emancipazione femminile …


Download scheda di approfondimento

  La battaglia dei sessi (602,0 KiB, 54 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube

LIBERE, DISOBBEDIENTI, INNAMORATE

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
ISRAELE/FRANCIA, 2017 Regia: Maysaloun Hamoud Interpreti: Sana Jammelieh, Shaden Kanboura Drammatico. Durata 96 min. Orario: 16,15 – 18,15 – 20,15

ISRAELE/FRANCIA, 2017
Regia: Maysaloun Hamoud
Interpreti: Sana Jammelieh, Shaden Kanboura
Drammatico. Durata 96 min.
Orario: 16,15 – 18,15 – 20,15

LUNEDI’ 05 MARZO

opera prima della Regista israeliana Maysaloun Hamoud, 37 anni, nata a Budapest e cresciuta a DurHana, un villaggio in Israele, con un padre comunista innamorato della poesia araba. Le libere (fino a un certo punto), disobbedienti (ma con un prezzo da pagare) e innamorate (ma non fortunate in amore) del titolo italiano si chiamano Layla, Salma e Noor, tre ragazze molto diverse tra loro ma accomunate dall’esigenza di rendersi indipendenti ed emancipate nel contesto di una cultura che le vorrebbe sottomesse, senza aspirazioni e dedite soltanto alla famiglia. Le tre condividono un appartamento a Tel Aviv, al riparo dallo sguardo della società araba patriarcale, tra notti insonni, locali affollati, musica, bevute, balli e spinelli. Layla (Mouna Hawa) è un’avvocata penalista, disinibita e sicura di sé, che preferisce la solitudine al fidanzato, che si rivela presto ottuso e conservatore, Salma (Sana Jammelieh) è una DJ stigmatizzata dalla famiglia cristiana per la sua omosessualità, Noor (Shaden Kanboura) è una studentessa musulmana osservante che sta per laurearsi in informatica, fidanzata a Wissam, fanatico religioso che non apprezza l’emancipazione delle coinquiline della futura sposa. Ostinate e ribelli, Layla, Salma e Noor faranno fronte comune contro le discriminazioni …


Download scheda di approfondimento

  Libere, disobbedienti, innamorate (547,4 KiB, 46 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube

L’ORDINE DELLE COSE

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
GENERE: Drammatico ANNO: 2017 REGIA: Andrea Segre ATTORI: Paolo Pierobon, Giuseppe Battiston, Valentina Carnelutti, Olivier Rabourdin, Fabrizio Ferracane, Roberto Citran, Fausto Russo Alesi, Hossein Taheri PAESE: Italia DURATA: 115 Min

GENERE: Drammatico
ANNO: 2017
REGIA: Andrea Segre
ATTORI: Paolo Pierobon, Giuseppe Battiston, Valentina Carnelutti, Olivier Rabourdin, Fabrizio Ferracane, Roberto Citran, Fausto Russo Alesi, Hossein Taheri
PAESE: Italia
DURATA: 115 Min

LUNEDI’ 26 FEBBRAIO

Corrado (Paolo Pierobon) è un alto funzionario del Ministero degli Interni con una specializzazione in missioni internazionali legate al tema dell’immigrazione irregolare. In ballo ci sono dei fondi europei e una trattativa che coinvolge i dirigenti di un centro di raccolta di migranti a Sabrata e la guardia costiera libica. Lo scopo è quello di fermare o comunque ridurre il flusso di migranti dalle coste africane a quelle italiane. Corrado viene scelto per un compito non facile: trovare in Libia degli accordi che portino progressivamente a una diminuzione sostanziale degli sbarchi sulle coste italiane. Le trattative non sono facili perché i contrasti all’interno della realtà libica post Gheddafi sono molto forti e sono molteplici le forze in campo avverse con cui trattare. C’è però una regola precisa da rispettare: mai entrare in contatto diretto con uno dei migranti. Ad accoglierlo a Tripoli c’è il collega Luigi Colazzi (Giuseppe Battiston) con il quale Corrado visita un centro di raccolta richiedenti asilo. Le condizioni in cui sono tenuti i profughi e la scoperta di un cadavere tenuto nascosto confermano quello che i funzionari già sospettavano: chi gestisce questi centri fa affari con i trafficanti rifornendoli di immigrati. Proprio qui avviene l’incontro con Swada (Yusra Warsama), una donna somala che tenta di raggiungere il marito in Finlandia ed ha perso il fratello in seguito ai maltrattamenti delle milizie libiche. Colpito dalla tragedia personale della donna Corrado cerca di aiutare la giovane, ma il suo desiderio di fare del bene si scontra con il senso del dovere e contro la necessaria, ineluttabile constatazione che il dramma di Swada è solo una goccia nell’oceano di disperazione che lega i disastri africani e la rigida, burocratica Europa nel nodo tremendo dell’emigrazione clandestina…


Download scheda di approfondimento

  L'ordine delle cose (418,7 KiB, 42 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube

VITTORIA E ABDUL

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
USA, Gran Bretagna 2017 Regia: Stephen Frears Interpreti: Judi Dench, Eddie Izzard, Ali Fazal, Michael Gambon, Olivia Williams, Tim Pigott-Smith, Simon Callow, Fenella Woolgar, Julian Wadham, Ruth McCabe - Drammatico - Durata: 112 Min

USA, Gran Bretagna 2017
Regia: Stephen Frears
Interpreti: Judi Dench, Eddie Izzard, Ali Fazal, Michael Gambon, Olivia Williams, Tim Pigott-Smith, Simon Callow, Fenella Woolgar, Julian Wadham, Ruth McCabe
– Drammatico – Durata: 112 Min

LUNEDI’ 19 FEBBRAIO

Siamo nel 1887 e l’indipendenza dell’India è ancora lontana (arriverà solo nel 1947). Ad Agra, Abdul Karim (Ali Fazal), un impiegato indiano che tiene i registri dei prigionieri, grazie alla sua bella presenza viene mandato al cospetto della Regina Vittoria (Judi Dench), quasi settantenne, per consegnarle una prestigiosa moneta. Viene intimato ad Abdul di non guardarla negli occhi ma lui disobbedisce, attirando così l’attenzione di Vittoria, oltre alla sua immediata simpatia. Inizia così un rapporto che col tempo va consolidandosi e approfondendosi, dando modo alla regina di aprirsi al mondo, a una parte così remota del suo impero che non visitò mai. Tra passeggiate, confidenze e racconti sulla terra indiana, la regina rimane affascinata dal prestante Abdul, tanto da offrirgli il ruolo di suo precettore e Munshi, ossia Maestro spirituale. Un legame visto con enorme preoccupazione da parte del Governo britannico e della famiglia della sovrana, inclini a imporle la solita etichetta e i protocolli di corte …


Download scheda di approfondimento

  Vittoria e Abdul (640,1 KiB, 43 hits)

 

Trailer
Immagine anteprima YouTube

L’ALTRA METÀ DELLA STORIA

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
GRAN BRETAGNA, 2017 Regia: Ritesh Batra Interpreti: Charlotte Rampling, Jim Broadbent, Michelle Dockery, Emily Mortimer, Harriet Walter, Joe Alwyn, Matthew Goode, James Wilby, Edward Holcroft, Freya Mavor. Drammatico Durata: 108 Min

GRAN BRETAGNA, 2017 Regia: Ritesh Batra Interpreti: Charlotte Rampling, Jim Broadbent Drammatico. Durata 108 min. Orario: 16,15 – 18,15 – 20,15

LUNEDI’ 12 FEBBRAIO

Tony (Jim Broadbent) è un 70enne divorziato che con­du­ce una vita so­li­ta­ria e re­la­ti­va­men­te tranquilla. Si divide tra un piccolo negozio di vecchie macchine fotografiche, le chiacchierate con l’ex moglie Margaret (Harriet Walter) e il corso preparto della loro unica figlia, Susan (Michelle Dockery), lesbica e incinta grazie ad un’inseminazione artificiale perché non vuole avere un partner. Un giorno Tony riceve una lettera da uno studio notarile che lo informa che Sara (Emily Mortimer), la madre di Veronica, una sua fiamma dei tempi del liceo, gli ha la­scia­to, nelle sue vo­lon­tà te­sta­men­ta­rie, il dia­rio te­nu­to da Adrian (Joe Alwyn), il mi­glio­re amico dell’epo­ca di Tony, che si era messo con Ve­ro­ni­ca dopo che lei e Tony si erano la­scia­ti. Il ten­ta­ti­vo di re­cu­pe­ra­re il dia­rio, ora nelle mani di una enigmatica Ve­ro­ni­ca (ora, Charlotte Rampling), costringe Tony a ri­vi­si­ta­re i suoi ri­cor­di giova­ni­li. Gli anni dell’università, gli amici, Veronica (Freya Mavor), bella e sfuggente, la sua inconsapevole malizia e quell’estate in cui la vide per la prima volta. Tony è pronto a tutto pur di mettere le mani sul diario e rincontrare proprio Veronica che un tempo gli aveva spezzato il cuore, mentre la donna è assolutamente convinta a non consegnargli il lascito. Tony troverà il coraggio di assumersi la responsabilità delle conseguenze dei gesti che ha compiuto tanti anni prima …?


Download scheda di approfondimento

  L'altra metà della storia (224,5 KiB, 45 hits)

 

Trailer
Immagine anteprima YouTube