LA SEDIA DELLA FELICITÀ

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 7.7/10 (9 votes cast)
01_LSDF

Regia: Carlo Mazzacurati (IT 2013) con: Isabella Ragonese,Valerio Mastandrea
Orari: 18,00 – 20,15 – 22,30
comm. 98m.

LUNEDI’ 27 OTTOBRE 2014

LA SEDIA DELLA FELICITÀ inaugura la 24^ edizione della Rassegna cinematografica “Invito al cinema”. Il film è un impossibile “documentario fantastico” sul nostro irriconoscibile Nordest; una commedia svitata, zeppa di figure strampalate e folgoranti; uno sfrenato giallo comico, ispirato a un romanzo russo già usato fra gli altri da Mel Brooks (“Il mistero delle 12 sedie”). Ma soprattutto lo scanzonato testamento artistico del regista Carlo Mazzacurati, scomparso prematuramente il 22 Gennaio di quest’anno, che fin dal suo primo film non ha mai smesso di cercare tesori nascosti nell’infinita provincia italiana.

Dino (Valerio Mastandrea) fa i tatuaggi, è da poco divorziato e fatica a sbarcare il lunario. Bruna (Isabella Ragonese) è un’estetista indebitata, che non riesce a pagare i macchinari del mestiere. Le loro vite si incrociano quando Bruna riceve da Norma Pecche (Katia Ricciarelli), la madre di un famoso bandito, la rivelazione dell’esistenza di un tesoro in gioielli in una delle otto sedie del suo salotto, in una vecchia villa. Da qui ha inizio la difficile ricerca della sedia, con l’inserimento (prima come “avversario” poi come complice) di Padre Weiner (Giuseppe Battiston), un bizzarro prete rovinato dalle video scommesse, anch’egli a conoscenza dell’esistenza del tesoro. Tra equivoci e peripezie, i tre rintracciano collezionisti e acquirenti alla ricerca dell’imbottitura gonfia di gioielli e si troveranno a vivere un’inconsapevole quanto forte ricerca della felicità personale …


Download scheda di approfondimento

  La sedia della felicità (373,3 KiB, 257 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube

LA SEDIA DELLA FELICITÀ, 7.7 out of 10 based on 9 ratings

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.