Posto Occupato 2019

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Si è svolta presso il cinema Moderno di Anzio lo scorso 25 Novembre 2019, l’iniziativa POSTO OCCUPATO organizzata dall’associazione culturale cineclub la “Dolce vita” assieme all’Istituto Tecnico Commerciale “Emanuela Loi” di Nettuno. Le studentesse della classe III A turistico, hanno letto dei testi in memoria delle troppe donne vittime della violenza, per le quali sono stati lasciati dei posti occupati sia nella sala cinematografica che presso la scuola nettunese. Il percorso didattico e l’organizzazione della manifestazione sono state curate dalla professoressa Francesca Tammone. Il nostro Istituto -dice il Dirigente Scolastico Gennaro Bosso- da anni lavora, grazie alla sensibilità di vari docenti, su progetti didattici rivolti a studenti e studentesse sulla lotta alla differenza di genere e a tutti i tipi di discriminazioni”.
In occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, nell’atrio della scuola “Emanuela Loi” è stata allestita una sedia rossa come “posto occupato” da una donna vittima di femminicidio .. Durante la rassegna cinematografica dell’associazione culturale Cineclub “La dolce vita” l’associazione “Alzaia” ed il Centro “Luciana”, assieme al centro antiviolenza della USL RM H hanno divulgato le loro attività a contrasto del triste fenomeno.

Video dell’iniziativa del Cineclub”La Dolce Vita” in collaborazione con la prof.ssa Francesca Tammone e la classe III A dell’ITC “Emanuela Loi” di Nettuno.

Posto occupato 2018

Per il quarto anno consecutivo, l’associazione culturale Cineclub “La dolce vita” aderisce all’iniziativa “Posto occupato”. L’ idea è nata dalla necessità di sensibilizzare l’opinione pubblica contro il sempre più diffuso fenomeno del femminicidio, è un’azione positiva senza costi a KM 0,  un atto dimostrativo, si occupa un posto in un cinema, un teatro, un treno, sulla metro o a scuola, per lasciare un segno della presenza delle tante donne scomparse per mano dell’uomo che affermava di amarle.

Quest’anno l’iniziativa POSTO OCCUPATO  è organizzata dall’associazione culturale cineclub la “Dolce vita” assieme l’ITISET CAT “Emanuela Loi” di Nettuno, oltre che  al cinema Moderno di Anzio , il 26 Novembre 2018, dove saranno le studentesse della classe seconda turistico sezione A a leggere dei pensieri in memoria delle troppe donne vittime della violenza, saranno lasciati dei posti occupati anche presso la scuola nettunese  .

“Il nostro Istituto – dice la Dirigente Scolastica Antonella Mosca – da anni lavora, grazie alla sensibilità di vari docenti, su progetti didattici rivolti a studenti e studentesse sulla lotta alla differenza di genere e a tutti i tipi di discriminazioni. Per la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne sarà allestita nell’atrio della scuola una sedia rossa come “posto occupato” da una donna vittima di femminicidio e tutte le classi dell’Istituto saranno invitate coprire con un drappo rosso un posto in un banco in prima fila, “occupato” da una giovane vittima. Ringrazio l’associazione culturale Cineclub “La dolce vita” ed i suoi rappresentanti,  Eros Razzano e Gianmatteo Piersanti  per la collaborazione con l’Istituto e la possibilità offerta alle nostre studentesse di esprimere in pubblico le proprie idee sul problema”.

POSTO OCCUPATO è una speranza, è la memoria delle donne vittime di ogni forma di violenza, l’appuntamento è presso il cinema Moderno di Anzio il 26 Novembre 2018 in occasione della proiezione del film di Gabriele Muccino “A casa tutti bene”.

SITO INTERNET UFFICIALE DI POSTO OCCUPATO

POSTO OCCUPATO – 2017

Posto OccupatoL’associazione Culturale Cineclub “la dolce vita ” nell’ambito dell’iniziativa contro la violenza alle donne, il 20 Novembre 2017, in occasione della proiezione del film “Elle”, nell’ambito della rassegna “invito al cinema”, presso il cinema “Moderno” di Anzio mette in atto, per il terzo anno consecutivo, l’iniziativa “posto occupato” e partecipa, alle proposte organizzate assieme alle altre realtà associative del territorio. “È un gesto concreto dedicato a tutte le donne vittime di violenza; ciascuna di quelle donne, prima che un marito, un ex, un amante, uno sconosciuto decidesse di porre fine alla sua vita, occupava un posto a teatro, sul tram, a scuola, in metropolitana, nella società. Vogliamo riservare a loro dei posti nella sala cinematografica, affinché la quotidianità non  sommerga la loro memoria”.
É il nostro piccolissimo contributo alla Giornata Internazionale contro la violenza sulle Donne del 25 novembre 2017.IT_Locandina_Postoccupato

 

POSTO OCCUPATO – 2016

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

posto_occupato

Presso il Cinema Moderno multisala di Anzio si è celebrato un pomeriggio di lutto collettivo in memoria delle 70 donne che, a tutt’oggi, nel corso del 2016, hanno perso la vita per mano dell’uomo con il quale avevano una relazione.

La rassegna “Invito al cinema”, la manifestazione culturale più longeva del territorio, che ha da poco festeggiato il “quarto di secolo” di attività, ha aderito all’iniziativa “Posto occupato”. Un gesto concreto in memoria di tutte le donne vittime di violenza. Ciascuna di queste, prima che un marito, un ex, un amante, uno sconosciuto decidesse di porre fine alla sua vita, occupava un posto a teatro, sul tram, a scuola, in metropolitana, nella società. “Abbiamo lasciato dei posti occupati al Cinema Moderno” – dicono Eros Razzano, Gianmatteo Piersanti e Francesca Tammone – che proseguono – “lo abbiamo fatto affinchè la loro morte violenta non sia solo una triste notizia di routine sui media”. L’iniziativa serve a sensibilizzare le persone e combattere la violenza contro le donne. Nella serata si sono ricordate varie storie: quelle di Sara Di Pietrantonio, Federica De Luca, Debora Fuso, Giada Agresi, Michela Baldo, e tutte le altre.

Sono solo alcune delle donne che hanno perso la vita per mano dell’uomo che diceva di amarle. É il nostro piccolissimo contributo alla Giornata Internazionale contro la violenza sulle Donne del 25 novembre.

 

POSTO OCCUPATO – 2015

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

IMG_3094_bis

L’associazione culturale “La dolce vita” nel’ ambito della rassegna  “invito al cinema” ha aderito alle campagna di sensibilizzazione contro il femminicidio con l’iniziativa “Posto occupato”, che è’ un’idea, un dolore, un pensiero, un gesto concreto dedicato a tutte le donne morte per mano degli uomini.

Il 23 Novembre, Prima delle proiezioni del film in programma, saranno recitati brani tematici su questo argomento , ed ancora, come tipico di questo evento, si occuperanno dei posti come segno della presenza di chi non c’è più,  con un giornale, una borsa, un mazzo di chiavi, un cappello. Quel posto è mio, tornerò ad occuparlo. Per molte, troppe donne, non sarà più così.

POSTO OCCUPATO è un’idea, un dolore, un pensiero, una reazione che ha cominciato a prendere forma man mano che i numeri crescevano e cresceva l’indignazione di fronte alla notizia dell’ennesima donna assassinata.

Ciascuna di quelle donne, prima che un marito, un ex, un amante, uno sconosciuto decidesse di porre fine alla sua vita, occupava un posto nella società, sul tram, a scuola, in metropolitana.

E noi quel posto vogliamo riservarlo a loro, affinché la quotidianità non lo sommerga, per simbolizzare un’assenza che avrebbe dovuto essere presenza se non ci fosse stato l’incrocio fatale con un uomo che ha manifestato la sua bestialità, ammantandola di un “amore” che altro non è che disprezzo.

POSTO OCCUPATO è una speranza, l’idea che il “contagio” si estenda anche alle altre città italiane, e che le Istituzioni, i Comuni, i Servizi di ogni genere e i luoghi di aggregazione sociale raccolgano l’invito a riservare un “posto” in memoria delle donne vittime di ogni forma di violenza. E che questa assenza urlasse la mostruosità del suo perché.

Anche al cinema Moderno di Anzio, il 23 Novembre, saranno lasciati dei posti occupati per tutte quelle donne che sono state uccise dalla violenza degli uomini.

F.T.