HO UCCISO NAPOLEONE

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
ITALIA, 2014 Regia: Giorgia Farina Interpreti: Micaela Ramazzotti, Elena Sofia Ricci Orario: 18,30 – 20,30 – 22,30 Comm. Durata 90 m.

ITALIA, 2014 Regia: Giorgia Farina Interpreti: Micaela Ramazzotti, Elena Sofia Ricci Orario: 18,30 – 20,30 – 22,30 Comm. Durata 90 m.

MARTEDI’ 4 AGOSTO 2015

HO UCCISO NAPOLEONE
conclude il Festival GIOVANI AUTORI CRESCONO” – NUOVI REGISTI DEL CINEMA ITALIANO.

Appuntamento a Settembre con grandi idee per festeggiare le nozze d’argento del Cineclub “la dolce vita” con la Rassegna cinematografica “Invito al Cinema”, che in autunno arriva alla fatidica edizione n° 25. Per ulteriori aggiornamenti consultate questo sito oppure la pagina facebook Associazione culturale Cineclub “la dolce vita cineclub”.

HO UCCISO NAPOLEONE (il titolo del film allude al modo in cui la protagonista si disfa del pesciolino omonimo di cui doveva prendersi cura) racconta una storia con una dose di perfidia e di doppiogiochismo raramente rintracciabili nelle nostre produzioni. Merito della giovane regista romana Giorgia Farina, che si conferma autrice ricca di talento, anche nel cimentarsi in un genere difficile come il grottesco. Come già aveva fatto in “Amiche da morire” (2013), qui Giorgia Farina scrive (con l’aiuto di Federica Pontremoli) una storia di solidarietà femminile, tratteggiando un microcosmo nel quale la dolcezza protettiva e l’affettuoso ascolto normalmente attribuiti a piccoli e grandi gruppi di donne vengono spazzati via da un atteggiamento fattivo e da una sorprendente capacità organizzativa, come a dire: “Ehi, maschi, guardate che noi il fazzoletto lo abbiamo buttato via da tempo…“. In HO UCCISO NAPOLEONE la regista ha scelto di allontanarsi il più possibile da una recitazione naturalistica e di scartare il realismo a favore del fumetto, un fumetto fatto di colori forti, dialoghi essenziali e uomini e donne che sembrano caricature.

Alla vigilia di una promozione, Anita (una fredda e glaciale Micaela Ramazzotti) single e brillante manager in carriera, scopre di essere incinta del suo capo Paride (Adriano Giannini), suo amante clandestino, sposato e padre di famiglia. Da quel momento la sua ascesa nell’azienda e la sua relazione colano a picco e Anita comincia a meditare una clamorosa vendetta. Indecisa tra l’ipotesi di una causa di lavoro e la possibilità di un’interruzione di gravidanza, Anita opta per una forma di rivalsa più lenta. Con l’aiuto di Olga (Elena Sofia Ricci), che tira avanti spacciando ricette farmaceutiche presso un parco giochi; e di un ex collega, il goffo avvocato Biagio (Libero De Rienzo) che sembra avere un debole per lei, Anita escogita un piano per rovinare la vita di Paride. Ma niente è come sembra e per lei sono in serbo molte sorprese, non tutte gradevoli…!


Download scheda di approfondimento

  Ho ucciso Napoleone (296,9 KiB, 279 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube

SE DIO VUOLE

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
ITALIA, 2014 Regia: Edoardo Falcone Interpreti: Marco Giallini, Alessandro Gassman Orario: 18,30 – 20,30 – 22,30 Comm. Durata 87 m.

ITALIA, 2014 Regia: Edoardo Falcone Interpreti: Marco Giallini, Alessandro Gassman Orario: 18,30 – 20,30 – 22,30 Comm. Durata 87 m.

MARTEDI’ 28 LUGLIO 2015

Tommaso (Marco Giallini) è un affermato cardiochirurgo dalla mano sicura e dal cuore un po’ distaccato. È sposato con Carla (Laura Morante), una benestante annoiata e frustrata, sfiorita come gli ideali in cui credeva, con la quale ha messo al mondo due figli: Bianca (Ilaria Spada), svogliata e senza alcun interesse, e Andrea (Enrico Oetiker), un giovane brillante iscritto a Medicina e pronto a seguire le orme del padre. Un giorno Andrea stupisce il resto della famiglia comunicando la decisione di farsi prete per seguire l’esempio di Don Pietro (Alessandro Gassman), un sacerdote alternativo, entrato in seminario dopo una vita turbolenta. Don Pietro ha un suo seguito di fedelissimi cui tiene sermoni settimanali con cui cerca di avvicinare i ragazzi a Gesù con un linguaggio diretto, da strada, lui che dalla strada viene, e che è stato in galera prima di scoprire la sua vocazione.in modo ruvido e assai popolare Per Tommaso, ateo convinto, quella di Andrea è una volontà da dover cambiare il prima possibile e senza esitare a ricorrere a una vera e propria guerra….


Download scheda di approfondimento

  Se Dio vuole (284,7 KiB, 258 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube

NOI E LA GIULIA

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 7.0/10 (1 vote cast)
ITALIA, 2014 Regia: Edoardo Leo Interpreti: Luca Argentero, Edoardo Leo Orario: 18,30 – 20,30 – 22,30 Comm.Durata 115 m.

ITALIA, 2014 Regia: Edoardo Leo Interpreti: Luca Argentero, Edoardo Leo Orario: 18,30 – 20,30 – 22,30 Comm.Durata 115 m.

GIOVEDI’ 23 LUGLIO 2015

Tre quarantenni insoddisfatti e in fuga dalla città e dalle proprie vite, da perfetti sconosciuti si ritrovano uniti nell’impresa di aprire un agriturismo. Sono Diego (Luca Argentero), un venditore di auto senza più la capacità di indignarsi; Fausto (Edoardo Leo), un piazzista televisivo che vende orologi falsi ed ora è inseguito dai creditori e Claudio (Stefano Fresi), un negoziante che ha portato al fallimento lo storico alimentari di famiglia. A loro si unisce Sergio (Claudio Amendola), un veterocomunista fermo al ’68 che occupa le case con gli sfrattati e rimpiange ancora Enrico Berlinguer ed Elisa (Anna Foglietta), una giovane donna reduce da Amsterdam, incinta di padre ignoto, decisamente fuori di testa. Ad ostacolare il loro sogno arriva Vito (Carlo Buccirosso), un bizzarro camorrista venuto a chiedere il “pizzo” alla guida di una vecchia Giulia 1300 verde. Questa minaccia li costringe a ribellarsi al sopruso in maniera rocambolesca, dando vita a un’avventura imprevista, sconclusionata e tragicomica, ad una resistenza disperata … quella che tutti noi vorremmo fare se ne avessimo il coraggio…


Download scheda di approfondimento

  Noi e la Giulia (315,0 KiB, 248 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube

BANANA

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 8.0/10 (1 vote cast)
ITALIA, 2014 Regia: Andrea Jublin Interpreti: Marco Todisco, Beatrice Modica  Orario: 18,30 – 20,30 – 22,30 Comm. Durata 90 m.

ITALIA, 2014 Regia: Andrea Jublin Interpreti: Marco Todisco, Beatrice Modica Orario: 18,30 – 20,30 – 22,30 Comm. Durata 90 m.

MARTEDI’ 07 LUGLIO 2015

Giovanni (lo straordinario Marco Todisco, già visto in “Questione di cuore” della regista Francesca Archibugi), che tutti chiamano “Banana, ha 14 anni e il piede storto. Nel ruolo di portiere della sua squadretta si è guadagnato quel soprannome per il suo destro incapace di tirare in porta e per la mania di indossare la maglia gialloverde del Brasile. Per lui la vita va vissuta con coraggio, determinazione, volontà di rischiare. Quindi gioca all’attacco anche se lo mettono in porta (ma calcia storto a causa, appunto, del piede “a banana“). E’ segretamente innamorato di Jessica (Beatrice Modica), compagna di classe in odore di bocciatura, tanto da decidere di farla promuovere aiutandola a studiare, perché vuole averla in classe anche l’anno successivo, sebbene Jessica sia la ragazzina più crudele e sessualmente disinvolta dell’universo, oltre che protetta da tre perfide coetanee che lo detestano. Per realizzare i suoi desideri, Giovanni sa che può contare solo su se stesso ed è disposto anche a fare sacrifici, a lottare e soffrire, perché sa che nulla nella vita è semplice da ottenere. D’altronde la regola del calcio brasiliano è che bisogna attaccare sì con slancio, ma anche col cuore in mano. Peccato che Giovanni si muova nell’Italia di oggi, in cui tutti hanno paura di sognare, compresi i genitori del ragazzo (Giselda Volodi e Gianfelice Imparato), che ormai non comunicano più, e la sorella Emma (Camilla Filippi), bilaureata disposta a rinunciare ad un futuro da ricercatrice e all’uomo che ama, perché lui non ci sta ad abbandonare i suoi principi. Anche gli insegnanti di Banana sono rinunciatari e depressi, innanzitutto la temutissima professoressa di italiano, Colonna (Anna Bonaiuto), che è anche la depositaria del futuro scolastico di Jessica, cui Giovanni tiene al punto da offrirsi come volontario per un ciclo intensivo di ripetizioni…


Download scheda di approfondimento

  Banana (300,8 KiB, 220 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube

BUONI A NULLA

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
ITALIA, 2014 Regia: Gianni Di Gregorio Interpreti: Gianni Di Gregorio, Marco Marzocca  Orario: 18,30 – 20,30 – 22,30 Comm. Durata 87 m.

ITALIA, 2014 Regia: Gianni Di Gregorio Interpreti: Gianni Di Gregorio, Marco Marzocca Orario: 18,30 – 20,30 – 22,30 Comm. Durata 87 m.

MARTEDI’ 30 GIUGNO 2015

Chi sono i BUONI A NULLA del film di Gianni Di Gregorio? Un popolo di operosi nullafacenti, di strateghi del quieto vivere, di rassegnati all’ultimo stadio. Come Gianni, il protagonista, dipendente pubblico che fa “un po’ di tutto e un po’ di niente”, più la seconda. Ancora sei mesi e Gianni (lo stesso autore Gianni Di Gregorio) andrà in pensione. Nell’attesa, passeggia o legge il giornale in ufficio, turbato solo da una mosca fastidiosa. Poi all’improvviso scopre che, a causa della tanto contestata riforma Fornero, deve lavorare altri tre anni e trasferirsi dal comodo ufficio nel centro di Roma, dall’altra parte della città, al Torrino. Impiegato pubblico che sa a malapena utilizzare il computer, Gianni si ritrova così in un nuovo ufficio, con nuovi colleghi, tra cui Marco (Marco Marzocca), un giovane remissivo che non si fa valere, Cinzia (Valentina Lodovini), di cui Marco è innamorato mentre lei lo schiavizza e lo illude, l’impiegato doppiogiochista (Gianfelice Imparato), e una severa direttrice (Anna Bonaiuto). La vita di Gianni va a rotoli, tra attacchi di panico, ansie, un’ex moglie assillante, una figlia (Camilla Filippi) che cerca casa ma in fondo vuole la sua, le riunioni condominiali e due vicini anziani ed indisponenti. In suo aiuto arriva Raffaele (Marco Messeri), dentista, compagno della moglie e all’occorrenza precettore spirituale I consigli di Raffaele aiutano Gianni a liberarsi dalle tribolazioni accumulate e ad affrancare Gianni e Marco dalle proprie insicurezze. Perché bisognerebbe arrabbiarsi e imparare a farsi rispettare, ma come si fa? Da soli è difficile, ma forse unendo le forze…


Download scheda di approfondimento

  Buoni a nulla (266,0 KiB, 269 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube