TRE MANIFESTI A EBBING, MISSOURI

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
USA, 2017 Regia: Martin McDonagh Interpreti: Frances McDormand,Woody Harrelson Thriller/Drammatico. Durata 115 min. Orario: 16,15 – 18,15 – 20,15

USA, 2017 Regia: Martin McDonagh Interpreti: Frances McDormand,Woody Harrelson Thriller/Drammatico. Durata 115 min. Orario: 16,15 – 18,15 – 20,15

LUNEDI’ 16 APRILE

Nella tranquilla cittadina di Ebbing, Missouri, nel Midwest profondo d’America, in una strada secondaria dove non passa nessuno, sono posizionati tre grandi manifesti pubblicitari. C’è scritto, rispettivamente: “Stuprata mentre moriva”, “Ancora nessun arresto?”, “Come mai, chief Willoughby?” A comprare lo spazio pubblicitario è Mildred Hayes (una stupefacente Frances McDormand), una donna divorziata, madre di due ragazzi, che sette mesi prima ha perso la figlia adolescente il cui cadavere carbonizzato è stato ritrovato proprio sotto quei cartelloni. E Bill Willoughby (Woody Harrelson) è lo sceriffo del paese, quasi un capro espiatorio, che la donna indica per sollecitare le indagini. Lo stimato sceriffo di Ebbing prova a far ragionare la donna, ma quando viene coinvolto anche il vice Jason Dixon (Sam Rockwell), uomo immaturo dal temperamento violento e aggressivo, l’ossessione della donna si rivela ancor più temibile, una battaglia senza esclusione di colpi. Mentre intorno e sotto questa comunità si intravedono baratri di orrore, tra violenze domestiche e razzismo diffuso …


Download scheda di approfondimento

  Tre Manifesti a Ebbing, Missouri (606,5 KiB, 55 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube

LA RUOTA DELLE MERAVIGLIE

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
DATA USCITA: 14 dicembre 2017 GENERE: Drammatico ANNO: 2017 REGIA: Woody Allen ATTORI: Kate Winslet, Justin Timberlake, Juno Temple, James Belushi, Max Casella, Tony Sirico, Steve Schirripa, Jack Gore, David Krumholtz, Robert C. Kirk, Tommy Nohilly, Tom Guiry, Bobby Slayton PAESE: USA DURATA: 101 Min

U.S.A., 2017
Regia:Woody Allen Interpreti: Kate Winslet, Justin Timberlake
Drammatico. Durata 101 min.
Orario: 16,15 – 18,15 – 20,15

LUNEDI’ 26 MARZO

Coney Island, 1950. Nel parco divertimenti le vite di quattro personaggi si intrecciano ai piedi della celebre ruota panoramica: quella dell’imbronciata e malinconica Ginny (Kate Winslet), ex attrice emotivamente instabile, madre di un ragazzino problematico, Richie (Jack Gore), ora cameriera presso un modesto ristorante; di suo marito Humpty (Jim Belushi), rozzo manovratore di giostre; del giovane Mickey (Justin Timberlake), aspirante drammaturgo che per mantenersi d’estate fa il bagnino a Coney Island; e della ribelle Carolina (Juno Temple), la figlia che Humpty non ha visto per molto tempo e che ora è costretta a nascondersi nell’appartamento del padre per sfuggire a un gruppo di spietati gangster che le dà la caccia. Mickey seduce Ginny e poi si innamora di Carolina, scatenando la gelosia dell’ex amante …

LA RUOTA DELLE MERAVIGLIE inaugura la terza parte della  27^ edizione della Rassegna “Invito al cinema”, presso il Cinema Moderno Multisala di Anzio.


Download scheda di approfondimento

  La ruota delle meraviglie (408,2 KiB, 68 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube

UNA DONNA FANTASTICA

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
CILE/GERMANIA, 2017 Regia: Sebastian Lelio Interpreti: Daniela Vega, Francisco Reyes, Luis Gnecco Drammatico. Durata 104 min. Orario: 16,15 – 18,15 – 20,15

CILE/GERMANIA, 2017
Regia: Sebastian Lelio
Interpreti: Daniela Vega, Francisco Reyes, Luis Gnecco
Drammatico. Durata 104 min.
Orario: 16,15 – 18,15 – 20,15

LUNEDI’ 19 MARZO

Santiago del Cile. Orlando (Francisco Reyes), un cinquantenne imprenditore tessile, ha una soddisfacente relazione con Marina (Daniela Vega), cameriera 30enne e cantante in un night, e per lei ha lasciato la famiglia. Intende festeggiarne il compleanno con un viaggio alle cascate di Iguazu ma la sera della ricorrenza ha un malore in seguito al quale cade dalle scale di casa. Marina lo porta all’ospedale e avvisa il fratello che sopraggiunge. Orlando è deceduto e Marina viene invitata dalla ex moglie Sonia (Aline Kuppenheim) a tenersi lontana dalle esequie e dalla sua famiglia. Non perché sia l’amante ma perché è una transgender che un tempo si chiamava Daniel. La ex-moglie e i figli dell’uomo rivogliono l’auto, l’appartamento, il cane, e conoscere la verità su quella relazione “perversa”, fino a far avviare un’indagine alla Polizia. Marina infatti è nata col nome e la conformazione sessuale di Daniel, e nonostante i modi, l’abbigliamento e il make up siano quelli di una donna, il corpo svela incontrovertibilmente la gabbia biologica in cui è prigioniera l’anima di questa “donna fantastica”. Basta questo a farne la vittima designata dell’odio, del risentimento e della ricerca di un responsabile per la tragica fatalità inevitabile della morte di Orlando. Marina non si arrende: mentre combatte per difendere i propri diritti inizia un percorso profondo di scoperta e affermazione di sé…


Download scheda di approfondimento

  Una donna fantastica (169,0 KiB, 52 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube

LIBERE, DISOBBEDIENTI, INNAMORATE

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
ISRAELE/FRANCIA, 2017 Regia: Maysaloun Hamoud Interpreti: Sana Jammelieh, Shaden Kanboura Drammatico. Durata 96 min. Orario: 16,15 – 18,15 – 20,15

ISRAELE/FRANCIA, 2017
Regia: Maysaloun Hamoud
Interpreti: Sana Jammelieh, Shaden Kanboura
Drammatico. Durata 96 min.
Orario: 16,15 – 18,15 – 20,15

LUNEDI’ 05 MARZO

opera prima della Regista israeliana Maysaloun Hamoud, 37 anni, nata a Budapest e cresciuta a DurHana, un villaggio in Israele, con un padre comunista innamorato della poesia araba. Le libere (fino a un certo punto), disobbedienti (ma con un prezzo da pagare) e innamorate (ma non fortunate in amore) del titolo italiano si chiamano Layla, Salma e Noor, tre ragazze molto diverse tra loro ma accomunate dall’esigenza di rendersi indipendenti ed emancipate nel contesto di una cultura che le vorrebbe sottomesse, senza aspirazioni e dedite soltanto alla famiglia. Le tre condividono un appartamento a Tel Aviv, al riparo dallo sguardo della società araba patriarcale, tra notti insonni, locali affollati, musica, bevute, balli e spinelli. Layla (Mouna Hawa) è un’avvocata penalista, disinibita e sicura di sé, che preferisce la solitudine al fidanzato, che si rivela presto ottuso e conservatore, Salma (Sana Jammelieh) è una DJ stigmatizzata dalla famiglia cristiana per la sua omosessualità, Noor (Shaden Kanboura) è una studentessa musulmana osservante che sta per laurearsi in informatica, fidanzata a Wissam, fanatico religioso che non apprezza l’emancipazione delle coinquiline della futura sposa. Ostinate e ribelli, Layla, Salma e Noor faranno fronte comune contro le discriminazioni …


Download scheda di approfondimento

  Libere, disobbedienti, innamorate (547,4 KiB, 78 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube

L’ORDINE DELLE COSE

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
GENERE: Drammatico ANNO: 2017 REGIA: Andrea Segre ATTORI: Paolo Pierobon, Giuseppe Battiston, Valentina Carnelutti, Olivier Rabourdin, Fabrizio Ferracane, Roberto Citran, Fausto Russo Alesi, Hossein Taheri PAESE: Italia DURATA: 115 Min

GENERE: Drammatico
ANNO: 2017
REGIA: Andrea Segre
ATTORI: Paolo Pierobon, Giuseppe Battiston, Valentina Carnelutti, Olivier Rabourdin, Fabrizio Ferracane, Roberto Citran, Fausto Russo Alesi, Hossein Taheri
PAESE: Italia
DURATA: 115 Min

LUNEDI’ 26 FEBBRAIO

Corrado (Paolo Pierobon) è un alto funzionario del Ministero degli Interni con una specializzazione in missioni internazionali legate al tema dell’immigrazione irregolare. In ballo ci sono dei fondi europei e una trattativa che coinvolge i dirigenti di un centro di raccolta di migranti a Sabrata e la guardia costiera libica. Lo scopo è quello di fermare o comunque ridurre il flusso di migranti dalle coste africane a quelle italiane. Corrado viene scelto per un compito non facile: trovare in Libia degli accordi che portino progressivamente a una diminuzione sostanziale degli sbarchi sulle coste italiane. Le trattative non sono facili perché i contrasti all’interno della realtà libica post Gheddafi sono molto forti e sono molteplici le forze in campo avverse con cui trattare. C’è però una regola precisa da rispettare: mai entrare in contatto diretto con uno dei migranti. Ad accoglierlo a Tripoli c’è il collega Luigi Colazzi (Giuseppe Battiston) con il quale Corrado visita un centro di raccolta richiedenti asilo. Le condizioni in cui sono tenuti i profughi e la scoperta di un cadavere tenuto nascosto confermano quello che i funzionari già sospettavano: chi gestisce questi centri fa affari con i trafficanti rifornendoli di immigrati. Proprio qui avviene l’incontro con Swada (Yusra Warsama), una donna somala che tenta di raggiungere il marito in Finlandia ed ha perso il fratello in seguito ai maltrattamenti delle milizie libiche. Colpito dalla tragedia personale della donna Corrado cerca di aiutare la giovane, ma il suo desiderio di fare del bene si scontra con il senso del dovere e contro la necessaria, ineluttabile constatazione che il dramma di Swada è solo una goccia nell’oceano di disperazione che lega i disastri africani e la rigida, burocratica Europa nel nodo tremendo dell’emigrazione clandestina…


Download scheda di approfondimento

  L'ordine delle cose (418,7 KiB, 66 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube