Monthly Archives: Marzo 2022

G!ulia

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Un film di Ciro De Caro. Con Rosa Palasciano, Valerio Di Benedetto, Fabrizio Ciavoni, Matteo Quinzi.
Drammatico,
Durata 109 min.
Italia 2021

MARTEDÌ 29 MARZO 2022

Giulia (Rosa Palasciano) vaga per le vie di Roma in cerca di un lavoro. È una ragazza non riconciliata, ostile, spigolosa, dura. Vuole amare ed essere amata ma non si accontenta. Ha appena terminato una convivenza tormentata con il suo compagno (Matteo Quinzi) e non rinuncia ad un incontro casuale con Alberto (Leonardo Bocci), conosciuto su Tinder. Trova un’occupazione in un centro anziani dove si presenta anche Sergio (Valerio Di Benedetto), attore che come lei cerca di sopravvivere intrattenendo i pensionati. Sergio si invaghisce di lei e la ospita nella casa dove abita insieme a Ciavoni (Fabrizio Ciavoni), simpatico e indolente. Con loro c’è spesso l’amico Fausto (Cristian Di Sante) e l’intellettuale cinefilo (Anton Giulio Onofri) che disserta sui gusti cinematografici imperanti. Giulia, con lo zainetto in spalla, continua a cercare casa ovunque vada. Gli incontri che fa colmano le sue giornate dandole un tetto e sostegno. In una torrida estate romana cerca di dare un senso alla sua vita…

G!ULIA è stato presentato alle Giornate degli Autori alla Mostra cinematografica di Venezia 2021. Ha appena vinto il Premio per la Migliore Attrice e la Migliore Sceneggiatura al 39^ Festival Pianeta Donna. Fabrizio Ciavoni ha meritato il Premio speciale “- di 30” per la sua interpretazione.

G!ULIA sarà proiettato Martedì 29 Marzo, nell’ambito della 30^ edizione della Rassegna “Invito al cinema”, organizzata dal Cineclub “La dolce vita” presso il Cinema Moderno Multisala di Anzio, agli orari 16,30 e 18,30.


Download scheda di approfondimento

  G!ulia (347,2 KiB, 23 hits)

I’m your man

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Regia di Maria Schrader.
Con Maren Eggert, Dan Stevens, Sandra Hüller, Hans Löw, Annika Meier, Jürgen Tarrach.
Genere Commedia
Germania, 2021
Durata 105 minuti.

MARTEDÌ 22 MARZO 2022

Alma (Maren Eggert) è una donna delusa dalla vita e dall’amore, appassionata solo del suo lavoro. È un’archeologa che lavora in un museo di Berlino, e non pensa ad altro che al suo grande progetto di ricerca. Al fine di ottenere dei fondi per il suo lavoro di ricercatrice, accetta di partecipare ad uno studio particolare: collaudare l’ultimissima tecnologia in fatto di robotica: un androide-partner dalle sembianze umane, costruito su misura attorno alla sua acquirente, per soddisfarne ogni desiderio fisico, emotivo o intellettuale. Scettica ma disposta a tollerare tre settimane di prova, Alma fa entrare in casa sua Tom (lo interpreta il Dan Stevens di Downton Abbey), un uomo artificiale programmato per essere il partner perfetto, un robot ideato per farla felice. Il compagno ideale insomma, bellissimo e senza esigenze, che si può lasciare senza problemi in attesa sotto la pioggia, maltrattare e anche ignorare. Almeno è questo quello che fa Alma inizialmente. Cosa succederà tra Alma e Tom dopo le tre settimane che devono trascorrere insieme…?

I’M YOUR MAN è stato uno dei film preferiti dal pubblico all’ultimo Festival cinematografico di Berlino, dove ha meritato l’Orso d’Argento per la miglior interpretazione femminile a Maren Eggert.

I’M YOUR MAN sarà proiettato Martedì 22 Marzo, nell’ambito della 30^ edizione della Rassegna “Invito al cinema”, organizzata dal Cineclub “La dolce vita” presso il Cinema Moderno Multisala di Anzio, agli orari 16,30 e 18,30.


Download scheda di approfondimento

  I’m your man (254,6 KiB, 33 hits)

FILM di GIUGNO 2022

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)


DATE FILM – GIUGNO 2022

L’Arminuta

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Regia di Giuseppe Bonito.
Con Sofia Fiore, Carlotta De Leonardis, Vanessa Scalera, Fabrizio Ferracane, Elena Lietti.
Genere: Drammatico
Italia, 2021

MARTEDÌ 15 MARZO 2022

Estate 1975. Una ragazzina di tredici anni (Sofia Fiore) che non ha neppure un nome –tutti la chiamano solo l’arminuta – torna a casa dei suoi veri genitori che non hanno potuto mantenerla quando era appena nata e l’hanno data in affidamento a dei cugini benestanti. Senza che nessuno chieda il suo consenso, viene restituita alla famiglia cui non sapeva di appartenere. Passa da un’agiata esistenza piccolo borghese a una vita nelle campagne abruzzesi in cui regnano la povertà e la mancanza di cultura. Perde tutto della sua vita precedente: una casa confortevole e l’affetto esclusivo riservato a chi è figlio unico venendo catapultata in un mondo estraneo. L’arminuta si ritrova a vivere con un padre (Fabrizio Ferracane), burbero e manesco e una madre (Vanessa Scalera), segnata dalla fatica e da un dolore nascosto. Loro, le dicono, sono i suoi genitori naturali ed hanno già cinque figli, cinque bocche da sfamare, quattro maschi e una femmina. Ora è arrivata pure lei, che viene dalla città e non è abituata alla dura vita della campagna, “non sa fare niente”, dicono i fratelli più piccoli. Solo due di loro, Adriana (Carlotta De Leonardis) e Vincenzo (Andrea Fuorto), che la guarda come fosse già una donna, sembrano dedicarle un po’ d’attenzione…

L’ARMINUTA sarà proiettato Martedì 15 Marzo, nell’ambito della 30^ edizione della Rassegna “Invito al cinema”, organizzata dal Cineclub “La dolce vita” presso il Cinema Moderno Multisala di Anzio, agli orari 16,30 e 18,30.


Download scheda di approfondimento

  L'Arminuta (236,4 KiB, 36 hits)

Il matrimonio di Rosa

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Regia di Icíar Bollaín.
Con Candela Peña, Sergi López, Nathalie Poza, Ramón Barea, Paula Usero.
Genere: Commedia
Spagna-Francia, 2020
Durata 97 minuti.

MARTEDÌ 08 MARZO 2022

Rosa (Candela Peña) è una sarta 45enne che lavora nel cinema, vive a Valencia e non è felice. Ha una figlia, Lidia (Paula Usero), che ha avuto due gemelli e si è trasferita a Manchester; suo fratello Armando (Sergi López) si sta separando dalla moglie e le affida tutte le volte che può i suoi figli mentre la sorella Violeta (Nathalie Poza) non ha tempo di occuparsi del loro anziano genitore Antonio (Ramón Barea) che, tra l’altro, sta così bene con Rosa da voler lasciare la propria abitazione per andare a vivere insieme. Tutti fanno conto su Rosa per curare bambini, anziani, gatti, annaffiare piante e così lei decide di lasciare la città per andare a riaprire il laboratorio di sartoria che era stato di sua madre nella cittadina natale di Benicassim. Inoltre vuole sposarsi con la persona che ha deciso di amare di più: sé stessa, come inizio simbolico di una nuova vita…

IL MATRIMONIO DI ROSA ha vinto due premi Goya, l’equivalente degli Oscar spagnoli.

IL MATRIMONIO DI ROSA sarà proiettato Martedì 8 Marzo, Festa delle Donne, nell’ambito della 30^ edizione della Rassegna “Invito al cinema”, organizzata dal Cineclub “La dolce vita” presso il Cinema Moderno Multisala di Anzio, agli orari 16,30 e 18,30.


Download scheda di approfondimento

  Il matrimonio di Rosa (231,7 KiB, 36 hits)