Monthly Archives: settembre 2018

MANUEL

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)

ITALIA, 2018 Regia: Dario Albertini Interpreti: Andrea Lattanzi, Francesca Orario: 16,15 – 18,15 – 20,15 Drammatico. Durata 98 min.

LUNEDI’ 01 OTTOBRE

Alla base del Film c’è un documentario, “La repubblica dei ragazzi” (2014), ambientato in una casa-famiglia di Civitavecchia, e proprio da un incontro avvenuto lì nasce lo spunto della storia raccontata nel lungometraggio.

Manuel (un intenso Andrea Lattanzi) ha compiuto 18 anni e può lasciare l’Istituto per minori privi di sostegno familiare in cui ha vissuto negli ultimi anni, dopo che la madre Veronica (una smisurata Francesca Antonelli, “magnetico incrocio di fierezza capitolina e vulnerabilità”, come scrive mymovies) è stata arrestata. Manuel finalmente assapora la libertà, ma ha un gusto dolceamaro. Sua madre Veronica è in carcere da cinque anni e può sperare di ottenere gli arresti domiciliari solo se lui accetta di prenderla in carico; si tratta di una responsabilità non di poco conto. Manuel si ritrova a vagare per le strade del suo quartiere, esposto alla tentazione della cocaina e tormentato dalle sue speranze e paure, mentre cerca di lasciarsi l’adolescenza alle spalle e diventare un adulto responsabile. È necessario per dimostrare di sapersi occupare della madre e darle uno spiraglio di libertà. Sarà in grado di farlo senza perdere invece la “propria” libertà? Il sentimento filiale si scontra con la consapevolezza delle scarse forze a disposizione. Manuel è consapevole della necessità di rimettere ordine in un appartamento messo sottosopra anni prima dall’irruzione dei carabinieri e, di conseguenza, nella vita di sua madre. È lui ad avere bisogno di un punto di riferimento e invece gli si chiede di diventarlo per una donna che è stata segnata dall’esperienza del carcere e che può contare solo su di lui per tornare a vivere una vita quasi normale. Eppure Manuel dice: “Se dovrò farmi in 18 perché ‘sta storia vada a finir bene, mi farò in 18 … perché c’è una cosa più profonda , ed è che lei è mia madre ed io sono suo figlio e sarà così per sempre. Hey ma’, non è affatto strano che per raggiungerti dovrò correre di più. Ora che sono qui davanti a te, ora che siamo NOI, tremo!”…


Download scheda di approfondimento

  Manuel (238,8 KiB, 18 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube

AMORI CHE NON SANNO STARE AL MONDO

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

ITALIA, 2017 Regia:FrancescaComencini-Interpreti:LuciaMascino,ThomasTrabacchi Orario: 16,15 – 18,15 – 20,15 Drammatico/Commedia. Durata 92 min.

LUNEDI’ 24 SETTEMBRE

Claudia (Lucia Mascino) è una donna colta, bella, inquieta, ironica, geniale, eccessiva, che tende a stritolare le persone a cui vuol bene per la sua perenne insicurezza. Flavio (Thomas Trabacchi) è freddo e cinico, non accetta di farsi sorprendere dalla vita, e soprattutto di lasciarsi andare, preso da sentimenti che non controlla. Entrambi professori universitari, sono stati insieme per 7 anni, anni fatti di passione, grandi litigi, grande amore. Claudia lascia Flavio convinta che l’uomo tornerà, ma così non è e Claudia si ritrova sola con questo amore più grande di lei, convinta che un sentimento così non possa morire ma debba necessariamente trovare il modo di esistere e perdurare. Dal canto suo Flavio è stanco, ama ancora Claudia ma non riesce a scegliere la via della battaglia, non riesce ad accettare che un amore totalizzante come il loro non contempli tregue, anch’egli ostinato nel voler mantenere certe sue autonomie, rifiutando, ad esempio, un’ipotesi di paternità che non si coniuga con l’aspirazione materna di lei. Aiutata da Diana (Carlotta Natoli), l’amica di sempre, desiderata dalla giovane Nina (Valentina Bellè), Claudia trascorre i mesi senza Flavio cercando di convincere tutti della necessità del loro amore, incapace di accettarne la fine. Intanto Flavio ha conosciuto un’altra donna, Giorgia (Camilla Semino Favro), più giovane e più semplice nei suoi desideri. E’ forse per tutti il momento di andare avanti?…

Tutti i sentimenti vissuti da Claudia nei giorni dell’abbandono sono portati magistralmente sullo schermo da Lucia Mascino, vincitrice del Premio Anna Magnani per questa Sua Interpretazione al Bari International Film Fest. Lunedì 24 settembre speriamo di avere ospite in Sala l’Attrice Lucia Mascino.

E poiché il 27 settembre ricorre il 45° anniversario della scomparsa dell’indimenticabile “Nannarella”, si parlerà anche di ANNA e della Sua Maestria, alle 16,15, con il Film MOLTI SOGNI PER LE STRADE, Regia di Mario Camerini, con ANNA MAGNANI e Massimo Girotti, anno 1948, che quest’anno festeggia i 70 anni dall’uscita nelle Sale italiane.


Download scheda di approfondimento

  Amori che non sanno stare al mondo (565,8 KiB, 19 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube

Invito al Cinema 28^ Edizione – TITO E GLI ALIENI

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Ci siamo. La 28^ Edizione della Rassegna cinematografica “Invito al cinema” è finalmente ai nastri di partenza. L’inizio ufficiale è previsto per LUNEDÌ 17 SETTEMBRE e, come da tradizione, l’onore (e l’onere) dell’apertura è affidato ad un Film italiano, “Tito e gli alieni”, della Regista e Sceneggiatrice Paola Randi, a cui già 7 anni fa il Cineclub La dolce vita affidò la “responsabilità” dell’esordio con il suo Film precedente, “Into Paradiso” (2010). “Tito e gli alieni” è una commedia che utilizza la fantascienza per dimostrare che la fantasia può salvare il mondo. Un Film “che si fa voler bene”, pieno di trovate visive e di profondità, capace di farci guardare in alto con speranza, in un’epoca in cui si sta sempre con gli occhi a terra o sullo schermo del telefonino; un’opera che dimostra come le idee, la creatività e la passione valgano molto più di un budget sostanzioso.

  Inizio 28^ Rassegna (182,0 KiB, 68 hits)


ITALIA, 2018 Regia: Paola Randi Interpreti:Valerio Mastandrea, Clémence Poésy Orario: 16,15 – 18,15 – 20,15 Commedia/Fantascienza. Durata 92 min.

LUNEDI’ 17 SETTEMBRE

TITO E GLI ALIENI è una commedia che parla di uno scienziato napoletano (Valerio Mastandrea) che vive isolato dal mondo, in un camper accanto all’Area 51. Dopo aver insegnato all’università, si è trasferito in Nevada, vicino a Las Vegas, per lavorare a un progetto segreto per il governo degli Stati Uniti. Ma qualcosa è andato storto: la moglie è morta e lui passa le sue giornate disteso su un divano in mezzo al deserto, con una ricetrasmittente in mano nella speranza di captare un segnale dallo spazio, la voce della moglie che spera ancora di captare tra le stelle. Lo chiamano Professore e vive da solo, cercando la felicità nelle sue stelle. Una vita piatta e monotona rotta solo dal suo unico contatto con il mondo esterno, Stella (Clemence Poesy), una giovane wedding planner che organizza matrimoni per i turisti a caccia di alieni e gli porta la spesa. L’esistenza solitaria del Professore viene sconvolta dall’arrivo dei due nipoti da Napoli: Anita (Chiara Stella Riccio), di 16 anni, e Tito (Luca Esposito), di 7 anni, che il fratello Fidel (Gianfelice Imparato) gli ha affidato prima di morire. I due non hanno un altro posto dove andare e lo raggiungono pieni di sogni e speranze, convinti di trasferirsi a Las Vegas. Anita sogna un tuffo in piscina con Lady Gaga e Tito desidera sopra a ogni cosa di parlare ancora col suo papà. Invece si ritrovano in mezzo al nulla, in balia di uno zio sconclusionato e depresso, in un luogo misterioso in cui si dice vivano gli alieni …


Download scheda di approfondimento

  Tito e gli alieni (563,9 KiB, 20 hits)

Trailer
Immagine anteprima YouTube